Santa Maria Nuova: si presenta la nuova Giunta

La nuova giunta di Santa Maria Nuova 28/05/2011 -

Inizia con la grinta e l’entusiasmo dei giovani l’avventura della legislatura che avvia i primi passi con la convocazione del primo Consiglio Comunale di Santa Maria Nuova. Alla conferenza stampa di presentazione le prime parole del nuovo Sindaco Angelo Santicchia riguardano l’unione della squadra. Le deleghe per ogni Assessore sono state decise e c’è posto solo per quattro esponenti della lista, ma tutti saranno coinvolti nel processo decisionale ed ogni Assessore avrà un assistente. “Servirà anche a preparare le nuove leve per il ricambio del futuro” spiega Alejandra Patricia Arena.



Eccole le deleghe: Vicesindaco è proprio l’Avv. Arena, argentina di nascita, l’unica con precedenti esperienze politiche alle spalle, essendo stata consigliere dell’opposizione nella precedente legislatura. Ha le deleghe all’Ambiente, all’Urbanistica , allo Sviluppo Economico, alle Attività produttive ed Agricoltura, all’Unione dei Comuni. Il suo assistente sarà Paolo Santilli. “Manterrò anche il ruolo in Sel a livello provinciale, che sarà utile a mantenere un coordinamento con le altre amministrazioni, cercando di coglierne le sinergie utili, ed il ruolo di coordinatore di Sel a Santa Maria Nuova, anche se sarò affiancata da collaboratori”.

Assessore ai Lavori Pubblici, con deleghe anche alla Viabilità, agli Arredi Urbani e Verde Pubblico, alla Pubblica Illuminazione e cimitero, all’Edilizia Pubblica e Privata, alle Infrastrutture, ai Servizi Tecnologici e Trasporti per Luca Cappelletti, sposato, due figli, impiegato tecnico alla Telecom, vicino a Sel, ma mai ricoperti incarichi, sebbene abbia percorso tutto l’iter di nascita del partito a Santa Maria Nuova insieme alla Arena. Ci tiene ad osservare che “essere neofiti è per noi un punto di forza, perché è un’occasione di rinnovo, un’opportunità di cambiamento, che è quello che gli elettori hanno chiesto”. Il suo Assistente sarà Roberto Benigni.

Assessore alle Politiche Sociali, con deleghe anche alle Politiche Giovanili e Ludoteca, Anziani e Casa di riposo per Paola Moreschi, 32 anni, operatrice sociale e coordinatrice del centro antiviolenza a Jesi. “Mi occuperò del centro di aggregazione giovanile, dell’informa-giovani, della ludoteca e della casa di riposo”. L'Assistente è Giorgia Gagliardini.

Infine la più giovane, per qualche mese, Valentina Cerasa, 31 anni. Per lei l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, ma anche alla Cultura, alle Pari Opportunità, allo Sport ed al Turismo. “Sono una mancata archeologa, lavoro nel sociale, spero di diventare insegnante. Sono iscritta a Sel, ma sono anche io alla mia prima esperienza in ruoli politici attivi”. Anche lei sarà affinacata da un'Assistente: Laura Vico.

Fatte le presentazioni arrivano le prime grane. La nuova Giunta si deve ancora insediare e già arriva una brutta sorpresa, appena scoperta nei giorni scorsi: l’elettrodotto Fano – Teramo, che coinvolgerà il territorio di Santa Maria Nuova. “Il primo protocollo, tra quella che poi diventerà Terna spa, Regione, Unione delle Province, Unione dei Comuni e Unione delle Comunità Montane è del 2005. La vecchia giunta stava già lavorando su questo ed aveva avuto contatti ed incontri, ma per noi è stata una novità. In linea di principio siamo contrari all’elettrodotto, perché riteniamo che la tutela della salute, dell’ambiente e del territorio non siano barattabili con compensazioni economiche che potrebbero essere offerte, ma sappiamo anche che è una struttura strategica su scala nazionale. La nostra contrarietà non significa che non ci siederemo al tavolo delle trattative opponendo un muro, ma che vorremo esserne coinvolti ed aver voce in capitolo su alcune scelte che riguardano il territorio comunale”.

Si apre così la porta alla trasparenza ed alla partecipazione anche con le opposizioni, chiedendo di creare un clima di collaborazione su quelle che saranno tematiche che coinvolgeranno tutto il territorio. “Cercheremo di ricucire anche lo strappo a sinistra con il Partito democratico, ma ci vorrà tempo e sicuramente dovranno prima ricucire lo strappo che hanno al loro interno”, puntualizza il Vice sindaco.

“Il bilancio 2011 è stato approvato dalla precedente Giunta e quindi non ci sarà molto margine di manovra in questo primo anno, se non quello concesso da piccoli spostamenti di poste in essere. Maggiori possibilità ci saranno negli anni a venire. Occorre dire che al momento non ci sono problemi economici. Certo ci sono in corso dei mutui il cui onere ricade su di noi e sulla cui opportunità avremmo avuto da ridire, ma tutto rientra nella normalità di quanto può accadere nella gestione di un’Amministrazione. Non risultano problemi finanziari che invece ci sono stati in altri paesi, anche piccoli, con investimenti avventati in prodotti finanziari a rischio, come i derivati che ora appesantiscono i conti di molte altre realtà”.

L’insediamento del Consiglio avverrà poi, nella prima riunione del Consiglio Comunale alle 17.30. Oltre ai rituali burocratici che prevedono il giuramento del Sindaco, con i saluti, le comunicazioni e l’insediamento della Giunta con i nomi e le deleghe indicate, verranno discussi gli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti comunali presso Enti, Aziende ed Istituzioni e la nomina dei rappresentanti del Comune nel Consiglio dell’Unione dei Comuni.








Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2011 alle 22:03 sul giornale del 30 maggio 2011 - 5335 letture

In questo articolo si parla di politica, santa maria nuova, paolo picci, santicchia angelo, arena alessandra, cappelletti luca, cerasa valentina, moreschi paola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lon