Gino Sampaolesi in vetrina espone “Battibaleno”

30/05/2011 -

Le colline marchigiane scelte come espressione ideale delle proprie radici: è il soggetto di una delle opere pittoriche che Gino Sampaolesi esporrà dal prossimo 1 giugno, fino al 25 dello stesso mese “Al Baratto” negozio di antiquariato di Viale delle Vittoria 36 – 38A, a Jesi.



Titolo dell’esposizione è “Battibaleno”, organizzata e allestita da Serena Gabelli e fa seguito a quella dello scorso anno, che si è tenuta grazie al contributo dell’imprenditore Andrea Pieralisi.

Il pittore jesino, noto anche per la sua attività nel settore della ristorazione, ripropone al pubblico una rassegna delle sue tele – tra cui giganteggia “Colline Marchigiane” quadro di metri 2X3 – al fianco di stampe su tela di “opere addormentate” ovvero realizzate nel corso degli anni da Sampaolesi e coperte oggi da nuove opere.

“Ho sempre ritenuto che mostra fosse il femminile di mostro, per cui non ho fatto, non faccio e non farò mostre, perché i mostri mi fanno paura” dichiara provocatoriamente Gino Sampaolesi, spiegando la scelta di presentare i suoi quadri in forma di esposizione tra oggetti e mobili d’arredo.

Artista poliedrico, la cui creatività spazia dalla pittura, alla poesia, alla performance alla cultura del cibo (nascono da sue iniziative locali come Tana Libera Tutti e Tamburo Battente, che gestisce ancora a Castelbellino), Gino Sampaolesi esprime la sua arte pittorica attraverso quadri colpiscono per gli elementi cromatici e la tecnica del tutto originale, che il critico Armando Ginesi colloca tra l’impressionismo e il dadaismo.

L’esposizione si inaugurerà alle ore 18 di mercoledì e rimarrà aperta tutti i giorni (domenica e lunedì esclusi), dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 19,30.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2011 alle 10:24 sul giornale del 31 maggio 2011 - 2856 letture

In questo articolo si parla di cultura, gino sampaolesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lqO