Massaccesi (Pdl) replica al Comune: “appoggio le vere eccellenze dello sport, non inutili consulenze”

Pdl 01/06/2011 -

Il Consigliere Comunale del Pdl, Daniele Massaccesi, risponde al comunicato del Comune che lo tirava in ballo in riferimento alla sua contrarietà alla Fondazione per lo Sport



Fondazione dello Sport: noi solo grandi progetti! Tagliamo il fondo di solidarietà o “tagliamo” comunque alle famiglie ed agli indigenti e creiamo un bel carrozzone (pure costoso, e la cui costruzione ha … anch’essa un costo!).

Sembra che l’Ass. Aguzzi voglia creare una Fondazione per gestire gli impianti sportivi di Jesi, che potrebbe comportare pesanti aggravi per le società che ne usufruiscono. Oggi gli impianti sono gestiti direttamente dalle società che fanno fronte alle pulizie, alla custodia giornaliera e alla manutenzione ordinaria con i propri volontari, pagandosi in tal modo la fruizione delle palestre e dei campi di gioco: domani, con la Fondazione, le società potrebbero essere costrette ad esborsi notevoli per far fronte (anche) alle spese amministrative della Fondazione e al personale (magari, altre cooperative?) che sarà preposto alla gestione degli impianti.

Ci viene detto che, da più parti ed in tutti i modi, è stato indicato all’Ass. Aguzzi che questa è una strada sbagliata, ma Lei sembra temporeggiare un po' per poi proseguire quasi testardamente.

Ora, il consulente: ne avevamo proprio bisogno! Ma non può esserci, fra i tanti Professionisti e Dirigenti lautamente pagati (compreso il Direttore Generale), una persona che possa evitare questa consulenza inutile? Non può farsi ricorso alle professionalità delle varie società ed Associazioni, con la supervisione di un Dirigente del Comune per ovviare a questa nuova figura?

Ho già detto che è sbalorditivo che il Sindaco di Jesi, mentre chiede sacrifici a tutti, a cittadini e famiglie, ed agli anziani della casa di riposo, non ha avuto vergogna di promuovere , complice l'Ass. Aguzzi, una nuova consulenza per la "fondamentale" Fondazione dello Sport, tagliando i 10mila euro del compenso previsto per il consulente dal fondo di solidarietà per famiglie ed indigenti: è molto strano il Comunicato del Comune di Jesi del 01/06/2011, come al solito, tiri in ballo il Governo per non curarsi delle piccole - ma non meno nobili - cose e decisioni Jesine.

Io voglio – e mi piacerebbe – valorizzare le eccellenze sportive del territorio, quelle vere, come il Club Scherma Jesi ed altre meritorie, e gli sforzi e la passione di molti, e le appoggerò sempre, ma non voglio aumentare le spese per Consulenti!

Una precisazione: forse la maggioranza di sinistra-centro ha avuto paura di inserire la nuova spesa direttamente in bilancio, o forse si vergognava di farlo (se il percorso fosse stato completo e “pensato e ragionato”), e si è nascosta dietro un emendamento: per coprire la maggiore spesa di € 10.000, il Comune ha tagliato di € 10.000,00 i trasferimenti assistenza beneficenza e servizi diversi alla persona”, codice 1100405 del bilancio, o no?


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2011 alle 21:26 sul giornale del 03 giugno 2011 - 650 letture

In questo articolo si parla di politica, Daniele Massaccesi, popolo della libertà, pdl, Popolo delle Libertà – PDL

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lyF