Filottrano: parcheggio sotterraneo, un salasso per i cittadini

03/06/2011 -

Il centro storico di Filottrano non avrà più parcheggi gratuiti ! Questo è il regalo che i cittadini riceveranno dall’Amministrazione di Filottrano in cambio della prevista costruzione del parcheggio sotterraneo nell’area dei Giardini pubblici.



Lo segnala in una nota il coordinatore dell’Udc di Filottrano Doriano Carnevali, il comune ha riapprovato il progetto preliminare presentato nel 2009 e visto che con soli 100 posti auto il progetto non è economicamente sostenibile l’amministrazione per renderlo appetibile ai privati che dovranno realizzare l’opera, il Comune non dovrebbe spendere quasi nulla, ha dovuto inserire anche la gestione dei parcheggi attuali. Purtroppo anche il ricavo annuale dei parcheggi attuali circa 22.000€ non è sufficiente e quindi la Giunta ha pensato, di rendere a pagamento praticamente tutti i parcheggi del centro storico.

In pratica una riduzione dei parcheggi gratuiti che va ben oltre rispetto al 65% indicato nella delibera, in quanto gli unici parcheggi che rimarranno ancora liberi salvo i 10 della piazzetta della Pieve, peraltro costantemente usati dai residenti, sono tutti quelli molto distanti dal centro quali quelli nel parcheggio della stazione dei Bus e sotto via Veneto.

Tutti gli abitanti delle vie limitrofe non potranno più parcheggiare liberamente come avviene ora, ma dovranno pagare! Ci riferiamo a via Gramsci, via Oberdan, piazzale delle Poste, via delle Monache ecc. ecc.

Insomma per costruire appena 100 posti auto ne rendiamo a pagamento 414 che facciamo pagare ai cittadini; i ricavi però non andranno al Comune e quindi probabilmente ritornare ai cittadini in termini di servizi, ma li diamo ad una ditta privata. Questo per non parlare di come verranno ridotti i giardini attuali, unico spazio verde del Comune, che perderà le oltre 20 piante secolari presenti nel perimetro. Insomma ancora una scelta sbagliata sia nella soluzione che nelle modalità di gestione.

Considerando poi tutte le volte che i cittadini, sono costretti a recarsi in centro nell’arco di un anno possiamo ipotizzare, in difetto, un aumento di spesa di oltre 50€ ad abitante. Non c’è che dire una bella salassata per un’economia già in seria difficoltà. Inoltre come si ridurrà il centro storico che è già oltremodo spopolato ? I negozianti del centro che hanno appoggiato incondizionatamente da oltre 12 anni questa Amministrazione, perché la chiusura al traffico del centro li penalizzava, ora cosa fanno? Sono contenti ?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2011 alle 22:09 sul giornale del 04 giugno 2011 - 869 letture

In questo articolo si parla di attualità, udc, doriano carnevali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lCQ