Cingolani (Idv): “RSA a Jesi, ma quando? Aspettiamo da 10 anni!”

paolo cingolani 04/06/2011 -

Ritengo opportuno tornare sulla questione dei posti di RSA a Jesi dopo la chiusura della RSA di Montecarotto ( 20 posti ) per i lavori di ristrutturazione che dovrebbero essere ultimati nel Settembre 2012 e dopo le affermazioni dell’assessore Mezzolani.



Nel Consiglio Comunale del 20 maggio scorso l’assessore ha affermato che sono già in disponibilità della Zona 5 di Jesi 3 milioni e mezzo di euro finalizzati alla realizzazione di 60 posti di RSA presso la struttura dell’ex Ospedale Murri.

Se è vero che la nostra Zona sanitaria ha a disposizione tale finanziamento, ci dica il Direttore, ingegnere Bevilacqua, in quale capitolo di spesa del bilancio tale cifra è iscritta e ci presenti subito il progetto di fattibilità di questa struttura ed i suoi tempi di realizzazione. Personalmente nutro qualche perplessità sulla entità della cifra, risultando la stessa che a suo tempo si diceva stanziata per questo progetto, ma che sembra essere già stata utilizzata per far fronte ai lavori dell’ospedale “Carlo Urbani”, (prevedendo che mi diranno ormai come al solito che è meglio che mi informi, dico fin da ora che sarò ben lieto di essere smentito!!) Ammesso che tale cifra sia realmente disponibile , ritengo che pur con tutta la buona volontà l’Ing. Bevilacqua non sarà in grado di inaugurare la RSA presso il Murri prima di 3 anni.

Tenuto conto che questo lasso di tempo è improponibile in considerazione di qualsiasi stato di sofferenza e considerato che entro il mese di Luglio l’Unità operativa di medicina si trasferirà presso il “Carlo Urbani” , si presenta la possibilità immediata di utilizzare per la RSA , seppur in via transitoria , almeno 40 dei 60 posti che si libereranno all’Ospedale del Viale della Vittoria.

Ciò fino a quando, e penso proprio che anche questo percorso richiederà dei mesi, la Regione non procederà all’accreditamento dei posti di RSA alla Casa di Riposo di Jesi.

Il mio invito, anzi la mia forte richiesta come consigliere comunale di questo territorio e come cittadino, è che nel frattempo, in attesa che gli Uffici comunali concludano la necessaria interlocuzione con i competenti organi regionali per arrivare all’accreditamento, si parta con 40 posti all’ospedale del Viale della Vittoria e che la Regione conferisca all’Ing. Bevilacqua il milone e mezzo di euro circa necessario per la gestione annua dei pazienti: da troppi anni attendono le cure adeguate.

La loro fortuna è attualmente solo quella di poter contare sulla professionalità e dedizione del personale delle case di Riposo, dove sono impropriamente ricoverati.



da Paolo Cingolani
Presidente del Consiglio Comunale di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2011 alle 12:34 sul giornale del 06 giugno 2011 - 842 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, italia dei valori, paolo cingolani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lDF