Monte San Vito: Sassi (Fli), “Difendiamo il volontariato e l’assistenza sanitaria!”

Futuro e libertà| 11/06/2011 -

In occasione dell’ ultimo consiglio comunale è stato presentato un ordine del giorno da “Futuro e Libertà”dove si chiedeva un impegno da parte della giunta a sostegno del volontariato e un chiaro segnale di disappunto ai tagli che la regione Marche con la delibera n. 17 del 17 gennaio 2011, intende applicare al sistema sanitario locale.



Si chiedeva un chiaro segnale a favore alle associazioni di volontariato, Croce Gialla di Chiaravalle, Agugliano, Falconara e Avis di Monte Marciano. Contro la trasformazione da auto medica a infermierizzata con trasferimento della stessa da Falconara a Chiaravalle. Contro la riduzione dell’ offerta sanitaria diffusa attraverso l’intervento sui presidi sanitari costringendo i cittadini di questi comuni ad un pendolarismo verso i poliambulatori di Falconara e Chiaravalle.

Contro il trasferimento di punti di primo intervento come quello di Chiaravalle con conseguente soppressione di 11 posti letto. Contro la trasformazione del laboratorio d’analisi in punto di prelievo. Un disappunto che intendeva andare oltre gli schieramenti politici e doveva rappresentare un impegno a sostegno dei cittadini, delle fasce più deboli di tutta l’area interessata. Una vana speranza, tra occhi bassi, si è voluto cercare di dare un senso politico alla manovra addossando ogni responsabilità al governo nazionale e con atto di grande arroganza, non è stato approvato l’ordine del giorno che tutt’altro aveva come scopo. In questi giorni si sono sentite, negli altri paesi, molte voci che, senza distinzione di schieramento politico, hanno sostenuto quanto da noi chiesto. Possiamo aver fiducia di amministratori che mettono al di sopra degli interessi dei cittadini l’appartenenza politica? Ma quando un sindaco si insedia non dice come prima cosa “sarò il sindaco di tutti”? L’esigenza di mantenere un equilibrio economico coniugato al livello essenziale di assistenza può essere raggiunto non garantendo i diritti essenziali? Un grande rammarico per l’occasione persa.


da Giorgio Sassi
Consigliere Comunale di Monte San Vito
Futuro e Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2011 alle 23:49 sul giornale del 13 giugno 2011 - 681 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, monte san vito, Futuro e libertà, Giorgio Sassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lXQ