La Sartoria Fiorella apre le porte alla città, per un aperitivo in giardino

Fiorella Ciaboco 1' di lettura 13/06/2011 -

Fiorella Ciaboco e il suo staff, rigorosamente in rosa, mercoledì, dalle 15,30 al tramonto, allestiranno un giardino fiorito nell’area verde che circonda l’atelier in via Ancona, 116.



Un giardino ecosostenibile che metterà in mostra le creazioni dell’imprenditrice jesina. Il tocco di Fiorella Ciaboco, fresca dei successi dell’Euro Flora di Genova e di Flora Cult nella capitale, saloni che hanno portato alla ribalta nazionale il suo “Fiore Maison”, realizzerà persino un’altalena realizzata con le corde di canapa, rispolverate dai cari ricordi d’infanzia (realizzata a quattro mani con la sua partner e interior designer Elisabetta). Ma anche un letto realizzato con bancali e materassi dimenticati. Un giardino arredato rigorosamente con materiali di riciclo: rocchetti del filo elettrico recuperati grazie alla collaborazione delle squadre Enel, saranno trasformati in speciali sedute.

Fiorella e le sue collaboratrici, saranno a disposizione tra gli stand a tema: “Mare”, “Giardino”, “Casa” , ma anche le sezioni: “Borse”, “Intimo” e “Abiti”, pronte a suggerire la moda dell’estate.

Un’occasione per toccare con mano un mestiere antico che rischia di scomparire, ma che invece l’imprenditoria femminile ‘Made in Jesi’ spinge con grinta oltre l’ostacolo. Ma anche un pomeriggio in giardino, gustando all’ombra un calice di vino e prodotti tipici locali, mentre si tocca con mano come sia possibile ridare nuova linfa ad oggetti apparentemente vecchi e polverosi.

Ingresso libero. Per info e prenotazioni: 0731 60 56 34 e www.sartoriafiorella.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2011 alle 11:28 sul giornale del 14 giugno 2011 - 3509 letture

In questo articolo si parla di attualità, fiorella ciaboco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lZD