Referendum, Allegrezza: 'Grande vittoria della democrazia'

elisabetta allegrezza 13/06/2011 -

Il risultato referendario segna indubbiamente una grande vittoria della democrazia nel nostro Paese. Nonostante l’invito del Presidente del Consiglio Berlusconi e del Ministro Bossi di non recarsi alle urne, i Cittadini italiani in massa si sono espressi per dire un secco no alla privatizzazione dell’acqua, al nucleare ed al legittimo impedimento.



Il P.D. di Senigallia si è fortemente impegnato per il raggiungimento del risultato, mobilitando gli iscritti, coinvolgendo i simpatizzanti, per informare i cittadini sull’importanza e sul merito dei quesiti referendari e pertanto ringrazio di cuore tutti i volontari per l’impegno profuso che ha senz’altro concorso al raggiungimento del quorum, che nella nostra città è stato del 64,59%, pari a 23.040 votanti.

Il voto espresso ha un evidente ed indubbio significato politico: il Governo non ha più la maggioranza nel Paese. Siamo ad una svolta ed ora impegniamoci tutti per la costruzione di una Italia migliore.


da Elisabetta Allegrezza
segretario Pd




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2011 alle 17:38 sul giornale del 14 giugno 2011 - 1739 letture

In questo articolo si parla di referendum, politica, partito democratico, Elisabetta Allegrezza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/l2P


Tutti sopra il carro dei "ghigliottinari".Non avrete futuro facile, la proprosta politica è strasversalmente stagna, improponibile,in Italia, priva di credibilità, umanità, comnpetenza, il peggiore contesto politico della storia di questa nazione, a parte il regime, alivello nazionale e locale.Poi,Pd, che ipocrisia...

...perche si sale sempre sul carro vincitore? Prima di tutto bisogna creare un alternativa sana e solida poi andare alle urne! I riusltati delle recenti amministrative poi confermate da questo referendum, non ha detto che l'alternativa esiste, ma hanno detto che basta con questo governo e basta con i soliti candidati espressi dalle sede dei partiti! Aprite gli occhi!

Sicuramente è una vittoria degli italiani. Di tutti, quelli che votano a destra, al centro ed a sinistra. Di quelli che da anni non votavano più e di quelli che si sono sentiti umiliati da questo governo marcio.
Non per voler mettere un cappello su di un evento, però per amore di verità bisogna dire che dei partiti politici oltre all'IDV, solo il PD e SEL si sono impegnati mettendoci la faccia. In modo particolare a Senigallia il PD non si è tirato certo indietro, le iniziative le abbiamo viste tutti. Bravi.
Con questo torno a dire che i più bravi sono stati comunque gli italiani.

senza il pd non si sarebbe mai raggiunto il quorum,il pd aveva detto 4 si e il risultato è stato 95% in media per i si,i candidati del centro sinistra hanno vinto in tutti i comuni e le province,quelli del pd al primo turno,non c'è l'alternativa lo dice Berlusconi e i suoi servi fedeli capeggiati da Ferrara,e i giovani che sono scesi in campo non solo rappresentano l'alternativa ma anche una nuova classe dirigenta che è destinata a durare.

Giuseppe Maddaloni