Venerdì 17 giugno, tutto pronto per il 33° pellegrinaggio Jesi-Loreto a piedi

Diocesi di Jesi 14/06/2011 -

Venerdì 17 giugno torna il pellegrinaggio a piedi da Jesi a Loreto che si ripete da trentatré anni. Il programma prevede il ritrovo alle ore 20,30 presso la parrocchia Sant’Antonio Abate in contrada Minonna a Jesi. Il vescovo Gerardo guiderà la preghiera comunitaria alle 20,45; a seguire, alle 21,15, la partenza per Loreto dove è previsto l’arrivo, dopo 35 chilometri, alle ore 7 del mattino.



Il vescovo Gerardo raggiungerà poi in auto i pellegrini e celebrerà insieme a loro la Santa Messa sulla piazza della Madonna. Da alcuni mesi si è costituito ufficialmente un comitato che sta lavorando alla organizzazione e alla promozione del pellegrinaggio che quest’anno rientra tra le iniziative in preparazione al Congresso Eucaristico Nazionale. Il comitato è presieduto dal parroco di San Francesco di Paola, don Vittorio Magnanelli.

«L’idea nacque a don Bruno Gagliardini 33 anni fa – ricorda Vittorio Massaccesi che fu tra i primi partecipanti – il quale la trasmise a una decina di giovani della sua parrocchia di allora che era Santa Maria del Piano. Per alcuni anni il pellegrinaggio ebbe sempre questa caratteristica di spontaneità e amicizia fino a quando, aumentando il numero dei partecipanti ci si dovette organizzare un modo più efficiente. Era nata come una iniziativa tra pochi amici ed ora è arrivata a coinvolgere fino a un massimo di duecento persone»

La quota di iscrizione è di 3 euro; per il ritorno in pullman la quota è di 7 euro. Sarà garantita l’assistenza tecnica e sanitaria da parte delle forze dell’ordine locali e della Croce Rossa locale. Sono consigliate scarpe comode, la torcia, cibo e bevande e il gilet ad alta visibilità per coloro che intendono prendere parte al pellegrinaggio a piedi.
La manifestazione si svolge grazie al sostegno di Citroen gruppo Pieralisi, della Croce Rossa Italiana, della Protezione Civile, del Club Cb Om di Jesi, dell’Oratorio parrocchiale di san Francesco d’Assisi, della Cooperlat, del parrucchiere Mauro, della Formaggeria del Corso, della Polisportiva Clementina.

Il pellegrinaggio si apre con la croce, che il Vescovo porterà all’inizio per il primo chilometro e che poi passa al gruppo che “tiene il passo” per mantenere tutti uniti. La sosta nella frazione Casenuove di Osimo avviene, come sempre, all’una circa: alcuni si riposano e si rifocillano con panini e bibite offerti dall’organizzazione o presi al bar delle Acli aperto per l’occasione.

La camminata-pellegrinaggio a Loreto è stata ideata da don Bruno Gagliardini, sacerdote molto apprezzato in città che ha concluso la sua vita terrena il 2 giugno di un anno fa. In ricordo del quale, ad un anno dalla morte, sarà celebrata una santa Messa nella chiesa di San Francesco di Paola il sabato 4 giugno alle ore 19.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2011 alle 19:32 sul giornale del 15 giugno 2011 - 2361 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, jesi, diocesi di jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/l7k