Oltre mille studenti del “C. Urbani” coinvolti nell'XI Rassegna Teatrale “C’era una volta… raccontarsi e raccontare”

Una scena dello spattacolo 20/06/2011 -

C’era una volta… raccontarsi e raccontare: si è conclusa l’undicesima rassegna teatrale dell’Istituto Comprensivo C. Urbani” di Moie, organizzata con il contributo dei Comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Poggio S. Marcello, dal 31 maggio al 17 giugno. Storie, racconti, suggestioni narrati con la fantasia e la magia dei colori e dei linguaggi espressivi del corpo.



"L’esperienza teatrale, -ha sottolineato il dirigente scolastico Nicola Brunetti-realizzata ormai da diversi anni nell’Istituto, rappresenta un valido strumento per sviluppare la capacità di interazione sociale, per favorire la consapevolezza di sentimenti ed emozioni e l’acquisizione di autonomia ed autostima. Grazie al laboratorio teatrale la scuola riesce a sostenere il processo di integrazione di alunni con difficoltà, ad arginare il sempre più crescente disagio giovanile, ad incoraggiare dinamiche relazionali positive, a promuovere la collaborazione con le famiglie ed il collegamento con il territorio."

Un progetto ad ampio respiro, dunque, che coinvolge gli oltre mille alunni dell’Istituto. Diverse e di attualità le tematiche proposte al pubblico nelle rappresentazioni: amicizia ed accoglienza, emozioni e sentimenti, intercultura e tradizione, i 150 anni dell’unità d’Italia, fiabe per i più piccoli. Molte le rappresentazioni a carattere ambientale, parte del progetto “La terra, la mia unica casa”, realizzato con il contributo della Regione Marche-scuola, laboratorio, ambiente e di Cis.

Musica e solidarietà hanno accompagnato le serate, che si sono svolte nei teatri comunali di Maiolati Spontini e Poggio S. Marcello e alla sala polivalente di Castelplanio. Protagonista di due serate è stata l’orchestra giovanile d’Istituto, formata da circa 90 ragazzi che frequentano il corso ad indirizzo musicale e dagli alunni della Junior band l’Esina.

È stato consegnato inoltre alla presidente dell’associazione AICU, la signora Maria Concetta Scaglione Urbani, il contributo per il progetto “Pro Dubbo”, realizzato in collaborazione con le Missioni Estere Cappuccini di Loreto. Durante la rassegna teatrale sono stati premiate le alunne vincitrici della borsa di studio “N. Coloccini”: Federica Agosti e Benedetta Novelli.

"Un momento significativo per l’intera comunità scolastica.–ha affermato il presidente del Consiglio di Istituto Moreno Verdolini- E un invito, per tutti noi genitori, a comprendere l’importanza dell’esperienza scolastica e ad essere sempre più presenti nella vita dei nostri figli."








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2011 alle 19:27 sul giornale del 21 giugno 2011 - 1078 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Istituto comprensivo 'Urbani'

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mlH