Chiaravalle: Viale delle Sigarare e Grancetta meritano più attenzioni

gianluca fenucci 29/06/2011 -

La riqualificazione del viale della manifattura e la situazione grave in cui versa la frazione Grancetta ed in particolare la località del Crocile. Sono questi i temi analizzati dal PDL di Chiaravalle che non risparmia critiche all’amministrazione comunale.



“La Grancetta ed il Crocile – affermano il capogruppo Gianluca Fenucci ed i consiglieri Antonio De Angelis, Giovanni Larici e Pamela Paolini – sono luoghi dimenticati dall’amministrazione comunale e dire che questa giunta si vanta di avere un’assessore preposto alla soluzione dei problemi della frazione. Basta ascoltare i residenti per capire i gravi problemi che attanagliano la località. La viabilità è resa pericolosissima dalla situazione dei lavori per le rotatorie in prossimità dello svincolo autostradale; i marciapiedi di via Grancetta sono in condizioni pietose, c’è chi posteggia l’auto in doppia fila e quando piove la sede stradale è talmente fatiscente ed i fossi sono così pieni di sterpaglie che si creano veri e propri allagamenti. Inoltre la situazione è grave anche per ciclisti e pedoni che in prossimità dell’incrocio della Madonnina del Crocile sono obbligati a percorrere contromano una parte di strada mentre qualcuno utilizza l’aiuola per parcheggiare la propria auto quando altri residenti quasi non riescono ad uscire dal portone di casa tanto è il caos. Un altro problema segnalato da diversi cittadini è relativo alla chiusura persistente di via Ruffilli. Tutti si chiedono perché la vecchia strada che congiungeva Chiaravalle con Castelferretti debba restare sempre chiusa al traffico quando la sede stradale non è certamente peggiore di altre vie cittadine. Sono domande a cui sindaco e giunta devono rispondere”.

“Inoltre, ben venga la ristrutturazione dello storico viale delle Sigarare – affermano i consiglieri PDL – ma i platani secolari che lo caratterizzano non devono certamente essere abbattuti, come paventato, perché rappresentano l’essenza stessa del viale. Forse molti di essi saranno un po’ malandati ed allora bisogna interessare gli esperti del settore per le cure del caso ma non si devono assolutamente abbattere. Per il resto è giusto, come abbiamo sostenuto in consiglio comunale, riqualificare tutto il viale, dalle panchine alla sede stradale e non solo una parte come invece era nei progetti iniziali del vicesindaco. Questo scorcio è per Chiaravalle un patrimonio da custodire gelosamente in quanto in quel tratto si sono scritte pagine indelebili della storia cittadina visto che era la strada che quotidianamente percorrevano gli addetti e le celebri “sigarare” che lavoravano alla manifattura tabacchi e che rappresentano il primo esempio di autentica emancipazione femminile”.


da Gianluca Fenucci
Capogruppo PDL Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2011 alle 09:18 sul giornale del 30 giugno 2011 - 1456 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, Popolo delle Libertà, gianluca fenucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mHI