Monte San Vito: una strana e sospetta incoerenza

Futuro e libertà| 05/07/2011 -

Molto originale il manifesto a firma PD a difesa del distretto sanitario di Monte San Vito affisso in questi giorni. Originale perché un ordine del giorno di Futuro e Libertà che chiedeva un impegno della nostra amministrazione non solo a difesa del distretto sanitario, ma dell’auto medica di Falconara, del servizio delle autoambulanze di Monte Marciano e Agugliano, dell’Ospedale di Chiaravalle che si vedrà tagliare la chirurgia breve e 11 posti letto, del laboratorio di analisi che diventerà solo un punto di prelievo è stato respinto da coloro che oggi si ergono a paladini del solo distretto sanitario.



Nello stesso tempo lascia riflettere tale comportamento, forse con questa mossa si vuole cercare di recuperare un po’ d’immagine verso i cittadini dopo che come primo atto questa giunta si e’ aumentata l’indennità, e non di poco, dopo che abbiamo dimostrato lo sperpero dei soldi pubblici, 150.00,00 euro per un sistema di videosorveglianza iniziato nel 2007 e ancora non terminato, una raccolta del 5 per 1000 per un sistema di telesoccorso pagato da altri e il cui contributo dei cittadini (5.000,00 euro) non si sa dove sia finito, un cimitero che non ha più loculi a disposizione per i quali stiamo pagando gli interessi per mutui erogati e non utilizzati, non parliamo della scuola o della famigerata variante di cui dopo essere stati gli argomenti di tutta la campagna elettorale sembra siano finiti nel dimenticatoio.

Crediamo che ancora non tutto sia stato detto, siamo certi che su altre iniziative dimostreremo l’ assoluta incapacità di amministrare di questi partiti che oggi siedono sui banchi della maggioranza.


da Giorgio Sassi
Consigliere Comunale di Monte San Vito
Futuro e Libertà






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2011 alle 15:42 sul giornale del 06 luglio 2011 - 872 letture

In questo articolo si parla di attualità, Futuro e libertà, Giorgio Sassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mXO