Rigassificatore: Cingolani si smarca dalle scelte dei Consiglieri Regionali Idv

paolo cingolani 2' di lettura 08/07/2011 -

Scrivo queste righe per dissociarmi dalla posizione assunta in Consiglio Regionale dai consiglieri Idv sulla questione rigassificatore API di Falconara; una posizione in netta opposizione a quella delle direttive nazionali del partito che punta tutto sulle energie “rinnovabili”.



I consiglieri IDV Eusebi e Giorgi nella loro campagna elettorale hanno detto sempre tutto e di più sulla necessità della salvaguardia del territorio e sulla opportunità di una inversione di tendenza nella politica energetica della Regione e sono stati di solito presenti alle iniziative che i Comitati hanno organizzato per sensibilizzare la cittadinanza. In Consiglio Regionale invece , in barba agli impegni presi con i cittadini, hanno votato a favore del rigassificatore .

Diranno che le rassicurazioni date dai tecnici regionali sulla questione sono state più che esaurienti e tali da rendere possibile un voto favorevole. Mentono sapendo di mentire: sanno bene che la delibera votata non garantisce il diritto alla salute, non salvaguarda l’ambiente né una occupazione certa e di lungo periodo. Cari consiglieri Idv dovevate avere il coraggio della coerenza ma il coraggio o “lo si ha o uno non se lo può dare” e voi non avete certo dimostrato di averlo. Siete rimasti proni al volere di Spacca, sempre più simile all’ “imperatore senza vestiti” , e a quello del laboratorio politico delle Marche che come primo risultato ha partorito un ecomostro.

Ora, e nel fare questo molti si sono dimostrati maestri, mi aspetto reprimende o minacce di epurazioni, ma non me ne curo: la tutela dell’ambiente e quindi la vita di tutti hanno ben altra importanza. Sarebbe inoltre opportuno che gli Assessori Regionali in quota Idv, Donati e Moroder, si facessero presenti per dire ai cittadini quale è la loro posizione sulla questione del rigassificatore. Mi permetto, senza voler fare invasione di campo, un plauso al Consigliere di maggioranza PD Busilacchi che con coraggio ha detto “no” all’impianto contro il parere del suo gruppo.

Sui consiglieri PD della provincia di Ancona è meglio invece stendere un velo pietoso : sono stati infatti capaci solo di mettere in piedi un misero emendamento che rappresenta la classica ”foglia di fico” a copertura della vergogna di un ulteriore inaccettabile attentato al nostro territorio.



da Paolo Cingolani
Presidente del Consiglio Comunale di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2011 alle 10:02 sul giornale del 09 luglio 2011 - 998 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, italia dei valori, paolo cingolani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/m6q