Senigallia: Carabinieri accusati di cessione di droga e peculato, in manette Prota e Ubertini

Carabinieri 08/07/2011 -

Sono accuse pesanti quelle con cui due carabinieri in forza alla Compagnia di Senigallia sono stati arrestati giovedì sera. In manette sono finiti Massimo Prota e Simone Ubertini, 35enni, accusati di falsi verbali d'arresto, peculato e detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.



Uno dei due militari si trova a Montacuto si da ieri sera. L'altro è agli arresti domiciliari. I due militari sono stati arrestati dai colleghi del comando provinciale di Ancona al termine di accurate indagini. Secondo la ricostruzione dei fatti, i due carabinieri in occasione di sequestri di droga avrebbero più volte trattenuto parte degli stupefacenti che avrebbero poi riutilizzato per "corrompere" soggetti terzi. Questo avrebbe portato anche ad arresti non legittimi.

Arresti che avrebbero portato ai due militari anche encomi ed incentivi. Le indagini ora stanno verificando anche i numerosi verbali di contravvenzione emessi dai due militari negli ultimi tempi. L'ipotesi è infatti che i due soggetti alterassero le contravvenzioni in cambio di denaro o altri favori. Le indagini coordinate dal procuratore Elisabetta Melotti e dal sostituto Marco Pucillo sono state affidate al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale.

"È un atto di grande fiducia nei confronti dei Carabinieri che le indagini siano state affidate all'Arma - ha detto il Colonnello Liviano Marino - si tratta di una sola pattuglia. Ovunque ci sono persone che sbagliano, ma si può ancora avere fiducia nei Carabinieri" "Il rispetto per la legalità è centrale. Il reato di aver falsificato dei verbali è particolarmente grave - ha spiegato il procuratore Melotti - perché incrina il rapporto di fiducia tra il giudice ed il pubblico ufficiale ed avrà ripercussioni su molti processi".


di Giulia Mancinelli e Michele Pinto
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un articolo pubblicato il 08-07-2011 alle 16:00 sul giornale del 09 luglio 2011 - 4606 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michele pinto, giulia mancinelli, carabinieri, arrestati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/m8p


YEEEESSSSS............

Non ci si può fidare nemmeno delle forze dell'ordine! Poi uno dei due, di cui è ben nota la sua fama, gli ci sta proprio bene. Io spero che lo chiudano in cella e che buttino via la chiave!!

Complimenti a chi ancora riesce a svolgere il proprio lavoro con dignità e onestà.
La fiducia del cittadino verso i rappresentanti delle forze dell'ordine è uno dei pilastri portanti per ogni democrazia, adoperarsi per eliminare le mele marce, che screditano e minano il tessuto sociale del paese, è un segnale di vitale importanza e coerenza con il proprio mandato professionale.
Grazie.

Your System Administrator

Mi riservo di esprimere le mie opinioni sul personaggio Prota dopo la sentenza definitiva...

..sono curiosa di sapere i dettagli...

biba

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Gioire per l'arresto di due carabinieri mi pare proprio di cattivo gusto...

Mariangela, si tratta di gioire per l'arresto di due persone che dovrebbero fare tutto nella vita, tranne che i Carabinieri.

Qualche mesetto fa', su VS usci una notizia simile dove i coinvolti erano invece due poliziotti...I commenti, puoi benissimo andare a rileggerteli, erano di tutt'altro tenore rispetto a questi. Un motivo ci sarà, non credi!?

Qui, in questa circostana, il "Chi sbaglia, paga", e' un detto che assume tutta un'altra interpretazione, sai.

lella giommi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

vorrei tanto capire perchè c'e' tutto questo accanimento.....voi non sapete nulla...sapete solo sputare veleno....atenti...ride bene chi ride ultimo....mettete nel vostro cervello l'idea che non si può bere per poi mettersi al volante e ammazare gente che passeggia tranquillamente..
e poi voi cosa ne sapete?????

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Veramente Prota è una persona che ha abusato del potere che la divisa gli dava praticamente di continuo, come se fosse un suo potere "personale", senza alcuna pietà per nessuno.
Il fatto che sia saltata fuori questa storia ne è solo la triste conferma, ma il suo atteggiamento era già sotto gli occhi di tutti i Senigalliesi.

Mi chiedo cosa ci sia di cattivo gusto, nel veder ripulire l'arma dei carabinieri da persone che, coi carabinieri, non hanno proprio nulla a che fare.

P.S. Sono un carabiniere in congedo.

Allora preferisci essere triste perchè due mele marce non sono più in circolazione? Probabilmente non conosci i soggetti, non sei mai incappata in uno di loro, ed evidentemente non ne hai mai sentito parlare..

Rita, a mio parere stai uscendo dal tema del discorso. Non si sta parlando della guida in stato di ebrezza!!!! Hai letto il titolo dell'articolo? "Carabinieri accusati di droga e peculato...". In effetti c'è poco da gioire, perchè io cittadino, come tutti gli altri cittadini, ci fidavamo di loro, adesso?

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Giusto!!!!!!!!!
RICORDO A TUTTI CHE PRIMA DI LASCIARSI ANDARE A BECERI COMMENTI SULLE VICENDE GIUDIZIARIE DEI DUE APPUNTATI DEI CARABINIERI BISOGNEREBBE ATTENDERE I 3 GRADI DI GIUDIZIO, PERCHE' LA PRESUNZIONE DI INNOCENZA E' UN PRINCIPIO DEL DIRITTO PENALE SECONDO IL QUALE UN IMPUTATO E' INNOCENTE FINO A PROVA CONTRARIA,SEMPRE NEL DIRITTO PENALE L'IM...PUTATO E' INNOCENTE FINO AD UNA SENTENZA DI CONDANNA CHE SIA PASSARTA IN GIUDICATO, LA PRESUNZIONE DI INNOCENZA E' SANCITA DALLA COSTITUZIONE ITALIANA, CHE RECITA ALL'ARTICOLO 27 COMMA 2 CHE "L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA"....PERTANTO ASPETTATE A FESTEGGIARE, E SOPRATTUTTO AD UBRIACARVI!!!!!!!!!!!!!!!!

Palum ma tu non eri tra quelli che difendevano ANTONIO DONATO PICCIOLI????
Ricordo che Prota e Ubertini sono SONO INNOCENTI SINO A PROVA CONTRARIA, e per la prova contraria si dovranno attendere 3 gradi di giudizio.
Comunque conosco per altri appartenenti alle Forze dell'Ordine che sono sicuramente indegni di indossare qualsiasi divisa e che dovrebbero vergognarsi a mettere il naso fuori di casa, e invece ce li troviamo in giro ad abusare di ogni proprio potere.

marco marchetti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Gentile Rita,
per commentare su questo sito bisogna registrarsi. Eì questo il motivo perché trova come sconsigliati tutti gli altri suoi commenti.
La invito a registrarsi, ci vuole solo un secondo ed è gratuito.

Off-topic

Ciao bdv,
ti ricordo che i commenti scritti in MAIUSCOLO, sono URLATI, e quindi tutti i prossimi commenti in maiuscolo saranno sconsigliati.

Commento

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Chi commenta in un certo modo, è perché in un modo o nell'altro è a conoscenza di qualche fatto, non ti pare?! fino a che si tratta di una, due,o tre persone, che ne parlano male, il dato può anche essere trascurabile. Quando le persone iniziano ad essere diverse decine, non ti viene il dubbio che qualcosa di poco limpido ci possa essere sotto?

Io ho emesso una condanna?1?!?! il signor prota si trova a monteacuto! Egli è in custodia cautelare per evitare un eventuale inquinamento delle prove!! Mica ce l'ho messo io in carcere!!! Evidentemente qualcosa avranno trovato per tenerlo in gabbia!!!

Se viene ritirata la patente perché ci si trova in evidente stato di ubriachezza, è giusto che sia così, chi dice niente?!

Ritengo che la questione dovrebbe essere posta sotto due punti di vista: il Prota censore e quello attualmente inquisito. Quanto al primo punto, il Sig. Prota ha sempre applicato il codice della strada "alla lettera", senza chiudere un occhio. Concetto che a noi Italiani piace moltissimo. Anche a me è stata sospesa la patente per un mese, e non dal signor Prota, ad anche io, da buon italiano ho invocato il "chiudiamo un occhio". Il sorpasso era da ritiro della patente, quindi ho pagato. In altra circostanza il Sig. Prota mi ha fermato, ha verificato che non avevo assunto alcool o altre sostanze, e gentilmente mi ha fatto ripartire.

Quanto al secondo punto, se il Sig. Prota ha commesso i reati che gli sono ascritti è giusto che paghi, tanto più perchè è un carabiniere. Ma questo, come da altri è stato detto, lo stabilirà la Magistratura nei modi stabiliti dal codice penale e di procedura penale e dalla costituzione.

Per precisione: uno solo dei due militari è a montacuto.
Ieri alla conferenza stampa ho chiesto per ben tre volte quale dei due, ma ne i carabinieri ne il provcuratore mi hanno voluto rispondere.

Dimenticavo: anche io sono un Carabiniere Ausiliario in congedo ;)

Pretendere che la legge sia uguale per tutti te la vuoi chiamare rancore?!?!?!?!!?!?

Paolo Morosini

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Mi riferisco, quando scrivo di "abuso di potere", soprattutto al suo modo di fare. Tutti a Senigallia avevano il terrore di incontrarlo, e questo non è un bene, e di certo non onorevole per l'Arma, e sembrava in qualche modo che lui ne fosse "contento" di questo terrore che incuteva...
questo è ciò che più mi dispiaceva vedere, ed ascoltare anche dalle miriadi di storie (leggende metropolitane o meno, chissà?) che ruotano comunque attorno a questa persona.

Alla fine, mi auguro che sia innocente, non per lui, ma perchè non vorrei che un carabiniere si sia spinto fino a questo punto, dimostrando di aver perso il senso della misura, prima di tutto con sè stesso, e di aver frainteso il significato di quella divisa.


rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

pur eesendo anch'io una vittima di Prota credo che prima di crocifiggerlo bisogna attendere la sentenza dei giudici inoltre si è innocenti fino a prova contraria e condanna definitiva. e sempre un trauma soprattutto per le persone a lui vicine e se poi ci sono problemi di droga sarebbe piu opportuno sperare che si curi e superi questo preblema grave. se poi ha sbagliato pagherà sicuramente per questo. delle disgrazie altrui non bisognerebbe mai rallegrarsi la ruota gira.......
saluti

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Quindi, secondo alcuni di voi, i carabinieri del comando provinciale di Ancona sono degli incompetenti in cattiva fede?
Pensate bene a quello che dite, perchè se mettete in dubbio la colpevolezza dei due carabinieri arrestati allora mettete in dubbio la professionalità e l'onestà morale dei loro colleghi che hanno svolto le indagini e che hanno eseguito l'arresto. Questa volta non è possibile salvare capra e cavoli.
Se il colonnello Marino ci ha messo la faccia significa che qualcosa di molto grave è successo, forse anche peggio di quello che sappiamo noi.

luigi luigi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Chiedo venia, è stato un errore era inserito il maiuscolo sulla tastiera non era mia intenzione "urlare"

Le accuse mosse a prota non sono di uso di droga, quindi non ha bisogno di curarsi, e concordo sul fatto che fino a sentenza non può essere ritenuto colpevole di niente!

Be, nel ripulire l'Arma dei carabinieri non è di sicuro di cattivo gusto, per quel che mi riguarda sono ben altri i carabinieri e poliziotti che hanno abusato del proprio potere. Per quanto riguarda Prota, caro carabiniere in congedo, dovrebbe sapere che Prota è innocente fino a prova contraria e cioè fino a sentenza passata in giudicato!

Finalmente una voce fuori dal coro!!!! Bene Pelo 59, infastti Prota applicava e spero che i suoi colleghi continuino ad applicare il codice della strada alla lettera!!!!!!!

Che Prota si trova a Montacuto verissimo, sui motivi ho qualche perplessità, l'articolo 27 comma 2 della Costituzione recita testualmente : "L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva".

forse semplicemente ci sarà coinvolto anche qualcun altro di grado maggiore, mi pare improbabile che nessuno sapesse dei superiori....

Mi sembra di assistere ad un dialogo tra sordi, da una parte chi esulta per l'arresto, dall'altra che parla di guida in stato d'ebbrezza. Ch ec'entra con il fatto, proprio non lo so. SIcuramente i due non sono stati arrestati perchè hanno ritirato troppe patenti, se è successo un motivo ci sarà. Visto che ad occuparsi dell'affare sono stati i loro stessi colleghi, vorrà dire pur qualcosa, avranno trovato elementi tanto validi da far adottare dal magistrato quella misura estrema. Lasciamo che la magistratura faccia il suo lavoro, alla fine si vedrà.
Però non mi sembra umano gioire od esultare per l'arresto, suvvia, siamo esseri umani, per quanto possano aver sbagliato la legge si occuperà della loro eventuale punizione.
Il mondo è pieno di persone che nel loro lavoro commettono errori, mica ogni giorno assistiamo a questo linciaggio.
Semmai vorrei far notare che, ammesso che le contestazioni mosse ai due siano veritiere, vuol dire che la storia durava da parecchio tempo e com'è allora possibile che a nessuno dei potenziali responsabili dei due non sia mai venuto in mente di dargli una controllata?
Ai saggi una risposta...

lucia 70

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Questo mi sento di escluderlo. In tal caso avrebbero incaricato delle indagini la Polizia e non altri carabinieri.

Già! bisogna attendere il 3° grado di giudizio, tuttavia se entrambi sono agli arresti (uno ai domiciliari, l'altro a monteacuto), probabilmente hanno delle prove molto concrete. Inoltre io non parlerei disgrazie! Per disgrazia io intendo una malattia, un infortunio, la morte di una persona. Disgraziati, casomai, sono stati gli automobilisti che sono incappati nelle sue angherie... Lui se l'è cercata questa fine! Altro che disgrazia! se l'è cercata, l'ha voluta, E L'HA TROVATA!!

Resta il fatto che entrambi sono agli arresti! uno ai domiciliari, l'altro a monteacuto. cambia qualcosa? Sono daccordo che per essere condannati bisogna attendere il 3° grado di giudizio, tuttavia se sono arrivati a convalidare gli arresti, credo che avranno degli elementi d'accusa molto validi!? Oppure credi che li abbiano messi in carcere per regalargli una vacanza premio?

Io oltre ad essere triste, sono veramente schifata da questa storia!!! io conosco sia Massimo Prota che Simone Ubertini, ed ho grossa stima e fiducia in loro come nell'Arma dei carabinieri in generale. Con cognizione di causa ti dico che le mele marce sono altri e lo sapete tutti. Io non ho mai avuto timore di Prota, anzi la prima volta che ho avuto a che farer con lui in servizio ci siamo scontrati, ma non per questo Prota ha abusato del suo potere come hanno fatto altri in divisa, soprattutto poliziotti, io credo che Prota incutesse terrore solo in quelle persone che avevano la coda di paglia, che avevano la coscienza sporca e sapendo che Prota era ligio al dovere e non faceva sconti a NESSUNO, avevano paura di essere fermati da lui!!!!!!!!Ribadisco Prota era il terrore solo di chi non aveva la coscienza a posto!!!
Io credo nell'onesta di Massimo Prota e di Simone Ubertini, di mele marce ce ne sono, ma sicuramente non sono loro!!!!!!!!!!!!!

E' qui che ti sbagli!!!! Vedrai quello che uscirà fuori...per carità di Dio la polizia no! 3/4 del commissariato p.s. di Senigallia si meriterebbe certi "onori di cronaca"!!! Se rifletti sulle affermazioni del Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Liviano Marino : " i due appuntati sono stati in passato autori di buone operazioni, hanno ricevuto lettere di compiacimento dal Comando, ma non mi risulta che abbiano mai ricevuto encomi solenni", ecco che il Colonnello Liviano Marino tra le righe, e non troppo tra le righe, ci fa capire che il Comando Compagnia fosse ben informato dell'operato dei due appuntati. In ultimo, ti ricordo che le indagini le hanno svolte i Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona, e non i colleghi di Senigallia!!!!

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

E dov'è che avrei scritto, caro bdv, che Prota è colpevole?
E che ne sò io? .... e che ne sai, tu?

Io sto solo parlando del suo "modus operandi" nello svolgere il suo mestiere, nulla più.

nick cave

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Credo che sia gia' stato detto abbastanza in tutte e due gli articoli,comunque sputare veleno e' un'abitudine gradevole e gratuita che la gente ha,almeno metteteci la faccia no?ora come ora e' una notizia gradita per molti,ma sempre fino a prova contraria.

Conosco benissimo entrambi: due caratteri opposti: Ubertini, bravissimo ragazzo e cordialissimo, Prota, molto più duro nel porsi ed agire, ma per quel che ho vissuto, applicando la legge, con troppo puntiglio, ma senza errori, compresa la patente di mio fratello, un verbale preso da me, appena iniziai la gestione del Bistrò, nel '99 o 2000 (1.750.000 lire), per le videoslot accese dopo le h. 1.00 ... , ma, esiste un' ordinanza comunale in merito, per cui, non ho mai contestato il suo operato ... poi, pur essendo amico, in strada, difficilmente, faceva sconti ... poi, delle cose uscite ora, non ne sapevo, ne so, per cui, per ora, mi astengo da commenti pro o contro ....

era ora.......... era da tantissimo che sostenevo questo e guarda caso alla fine è successo...
questi due personaggi conosciuti da tutti erano due deliquenti con la divisa, punto e basta e che se na approfittavano della loro posizione....
mi stupisco che c'è qualcuno che li difende, ma saranno i parenti o chi aveva legami d' affari con loro, e che elogià le loro qualità di eseguire la loro missione alla "lettera".
a questo punto, a queste persone dico che allora tutte le altre forze dell' ordine di senigallia andrebbero cambiate perchè non fanno il loro mestiere.... o forse per arrestare un collega da parte della stessa arma c'erano prove inconfutabili e indifendibili.... DISGRAZIA???? disgrazia capità a chi è colpito da una malattia o da un incidente e va la piena solidarietà no a ste due mele marce....
pieno rispetto alle forze dell'ordine, e spero che i detenuti gli facciano una bella e calda accoglienza.
a chi li difende una frase; "lassa gi" . saluti spider

A Senigallia si sente respirare un immenso sospiro di sollievo! Nei bar, nelle spiagge tra gli ombrelloni, a passeggio per le strade.... la gente sta festeggiando questa notizia come quando l'Italia ha vinto i mondiali di calcio, un motivo ci sarà? Prota ha interpretato il ruolo di carabiniere a modo suo, un modo che ormai aveva messo in grande imbarazzo non solo l'Arma dei Cararbinieri ma anche tutto il resto dei colleghi delle forze dell'ordine. Chiunque abbia avuto modo di parlare di lui con un suo collega Carabiniere o Poliziotto ha potuto capire che orami era già stato isolato all'interno di quel mondo: Secondo me non è un caso che abbiano indagato proprio su di lui..... il suo atteggiamento da Pat Garret del ventunesimo secolo poteva essere sopportato durante il ventennio, oggi, per fortuna, le regole di convivenza civile esistono anche per le forze dell'ordine

Spider78, in primis ti ricordo che la presunzione di innocenza è un principio del Diritto Penale ed è sancita dala Costituzione Italiana che recita all'art. 27 comma 2 che "l'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva", in secondo luogo io non sto difendendo nessuno, per questo i due appuntati si avvarranno dei propri legali di fiducia, e comunque io non sono ne' una parente ne' ho mai avuto legami di affari con loro!!! Io mi limito a dire la mia come te e come tutti gli altri, non per questo ti puoi permettere di insinuare che chi non si scaglia contro Prota e Ubertini è in malafede perchè aveva legami di "affari" con loro.

Complimenti Spider78, per definirli "ste due mele marce" gli hai già fatto il processo e li hai condannati....e complimenti anche per aver espresso la tua speranza sull'accoglienza che gli altri detenuti, a tuo dire, dovrebbero riservagli, questo concetto chiarisce inequivocabilmente da che pulpito viene la predica!!!
Se al termine del Giudizio emergesse che Prota e Ubertini fossero colpevoli dei reati a loro imputati, be allora è giusto che paghino, ma che vengano puniti in termine di legge e non dagli altri detenuti!!!!!!!!!!!!

E' probabile che chi festeggia lo faccia perchè pensa così di potersi mrettere impunemente al volante dopo aver bevuto e/o assunto sostanze stupefacenti.
Con cognizione di causa ti dico che sono ben altri i carabinieri che hanno messo e continuano a mettere in imbarazzo l'Arma, sull'opinione dei poliziotti io stenderei un pietoso velo, mi pare di ricordare che è stata proprio la Compagnia Carabinieri di Senigallia che qualche anno fa ha arrestato svariati poliziotti della stradale.
Mi si consenta comunque di esprimere una mia convizione, forse Prota poteva essere detestato da qualche collega e/o superiore, perchè quando arrivavano telefonata da "amici" o persone "in alto" per provare a far togliere verbali giustamente contestati, PROTA NON CI STAVA!!!!!

@bdv: sono pienamente concorde con te quando dici che bisogna aspettare il 3°grado di giudizio per ritenerli colpevoli!!!! tuttavia, penso che per essergli stati convalidati gli arresti, credo che uno straccio di prova l'avranno?! non credi? Se così non fosse, allora si dovrebbe pensare che i colleghi d'ancona che hanno svolto le indagini, hanno preso un grosso granchio,così non ci dovremmo fidare nemmeno del loro operato? Inoltre ne stanno venendo fuori talmente tante, che dubito, riescano ad uscirne puliti!! però, tutto può essere. Aspettiamo..

Io non ci credo chè Prota e capace di un cosa del genere ! Questa facenda mi puzza !... Speriamo bene !

giannattasi colmetti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Giusto!!! :-)
Anche io sono stata fermata dal sopra citato che si è rivolto a me con l'arroganza di chi è sicuro di colpirti. Non sapevo chi fosse, quando ho chiesto quale articolo del codice della strada avevo infranto, la risposta è stata un articolo sui carichi ingombranti che impediscono le manovre e la visibilità nei veicoli.... per la borsa da serbatoio della mia moto che conteneva l'impermeabile anti-pioggia, i guanti etc. ( non arrivava a 5 kg di peso). Parlo di un prodotto di una famosissima marca di accessori moto che non vende al mercato nero, ma legalmente in tutti i negozi del territorio nazionale.
Mi ha "perdonato" solo perchè la sua accusa in realtà era ridicola.
Ha ragione Sig. Servadio, difendere e tutelare la legge per la giustizia e il bene di tutti, è un mestiere diverso da questo.

michele sabbatini

Parlo da buon conoscitore dei metodi di ivestigazione .
il sig Prota comunque vada non indosserà piu la divisa in nessun luogo della nostra bella Italia
è deve ritenersi fortunato se non si fa qualche mese di carcere.
ma davvero credete che per come siamo messi in Italia (che chi viene arrestato e fuori dopo la telefonata dell'avvocato o perche è incensurato o perche ha famiglia o non so nemmeno io che cosa di altro )i carabinieri si fanno pulizia in casa con una indagine che andava avanti da un anno e prendono una cantonata , li ci sono come minimo ore di intercettazioni telefoniche e chi cos'altro.
E poi da tutti i commenti si evince che Prota lo conoscesse un po tutta Senigallia figuriamoci se non lo conoscevano i suoi superiori o colleghi.
L'unico rammarico da parte mia e che adesso avremo per strada a Senigallia due carabinieri in meno che comunque sia per interesse personale o no il codice della strada lo applicavano alla lettera e quante volte ho sentito da amici e conoscenti "questa sera non bevo c'è Prota in servizio"era un ottimo deterrente .

Io credo, bdv, che sei caduto in un paradosso.
Secondo la tua tesi, chi è contento per questa notizia, lo è perchè ha la "coda di paglia" (questo sostieni), e quindi potrà commettere tutte le infrazioni che vorrà "come una volta" (come se ci fosse solo Prota a far rispettare la legge).

Allo stesso modo (perdonami ma la mia è una domanda che ti rivolgo) non pensi sia lecito, seguendo il tuo metro di giudizio, insinuare che chi lo difende, abbia a che fare in qualche modo con lui sulle questioni di cui è accusato?

Io non lo penso, però ti chiedo di smetterla e di accettare le cose così come sono, e di trarne le dovute conseguenze: a Senigallia, la gente ha tirato veramente un sospiro di sollievo.

Poi magari ce lo ritroveremo di nuovo per strada, gonfio di rancore e di spirito vendicativo, o che so io.


Nessuno qui è in grado di cambiare la tua opinione, e tu non potrai cambiare quella degli altri.
Ma non leggi le discussioni qui e su 60019? Cavolo, è tutto censurato non si riesce a leggere nulla.

Per quel che mi riguarda, personalmente non avrei chiamato più i carabinieri se ne avessi avuto bisogno, e lo dico a malincuore perchè l'ho già scritto sopra sono un ex carabiniere e sono orgoglioso di esserlo stato.

Perchè se avessi subito un furto in casa, con la paura e lo shock della cosa, e chiamando i carabinieri mi fosse capitato il militare in questione, magari mi ritrovavo pure una contravvenzione perchè non avevo il giubbotto cartarefrangente nell'auto parcheggiata in garage, oltre al furto...

Ecco, il livello era questo, sarebbe bello dire che esagero, ma purtroppo tutti sappiamo che non è così.

Il Carabiniere, è prima di tutto UNA PERSONA della quale CI SI DEVE FIDARE, non uno che cerca di mettertelo in quel posto ad ogni occasione. Non è un automa, ma una persona che si deve comportare in modo onorevole, per la gente. Il Carabiniere è prima di tutto un servo della gente, non uno che la deve spaventare.
E' un mestiere che và fatto con molta forza ed umiltà, ed è molto rischioso ed onorevole.

Può non starti bene, ma leggi i commenti di tutti su internet, e capirai che quella negativa era un opinone molto diffusa.
Chi ci rimetteva, era l'Arma e, forse, tu sei uno dei pochi che fatica a capirlo.
Esiste un senso della misura, in tutte le cose, e in tutti i mestieri. Si chiama buonsenso.

E guarda che quello che scrivo, lo scrivo proprio perchè amo l'Arma.

Per il resto, anche la tua tesi del 3° grado di giudizio lascia un po' il tempo che trova.... non è che se uno ammazza una persona l'ha ammazzata solo se si è espresso il giudice della cassazione. Il reato è stato commesso comunque!

Bisogna vedere ora se sussiste realmente, e se i colpevoli sono i diretti interessati.
Se sono stati presi provvedimenti verso i due militari, starà loro dimostrare di essere innocenti.
L'innocenza che tu sostieni, infatti, và dimostrata (e difesa) in fase processuale, così come l'accusa.
Ora per loro inizia una dura battaglia. Su questo credo siamo tutti d'accordo...

Una cosa per me è certa, comunque, e questo da un punto di vista umano:
Prota era una persona ambiziosa.

Forse, nella sua ambizione, indossando quella divisa, negli anni, si è un po' perso...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

mimi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

mimi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Caro serva75, meraviglia il fatto che uno che abbia militato nell'Arma, possa incorrere nel macroscopico e grossolano errore di scrivere "starà loro dimostrare di essere innocenti. L'innocenza che tu sostieni, infatti, và dimostrata (e difesa) in fase processuale, così come l'accusa.", infatti è vero esattamente il contrario di quanto tu erroneamente sostieni, La presunzione d'innocenza è un principio del diritto penale secondo il quale un imputato è innocente fino a prova contraria. L'onere della prova spetta alla pubblica accusa, rappresentata nel processo penale dal pubblico ministero. Non è quindi l'imputato a dover dimostrare la sua innocenza, ma è compito degli accusatori dimostrarne la colpa!!!
Amio modesto parere, non scagliarsi contro Prota, e non inventare storie assurde su di lui, non significa che si è stati in "rapporti di affari" con lui, come tu tanto impropriamente quanto illegittimamente scrivi, ma piuttosto mi pare che tu li conosca bene questi "affari", tanto livore
sarà forse dovuto al fatto che saresti voluto
entrare in affari anche tu con Prota, ma per
qualche ragione tu non ci sia riuscito????
Perchè dovrei smettere io di esprimere il mio
pensiero??? Smettila tu piuttosto,"Il Carabiniere è prima di tutto un servo della gente, non uno che la deve spaventare."...SERVO DELLA GENTE???? Tu sei fuori come un balcone!!!!! Senti, chi si spaventa di polizia e/o Carabinieri, è chi ha motivo di temerli, io non nutro nè simpatia, nè fiducia e nè rispetto per più di 3/4 degli agenti della polizia di Stato di Senigallia, ne ho denunciato più d'uno, ma non per questo li temo, anzi....Credimi,ti ripeto che non sono Prota e Ubertini a ledere l'onore ed il decoro dell'Arma, ma altri!!!!!!!!!!!!!!!
Io non credo che Prota si sia perso, ma pittosto credo che "qualcuno" superiore a lui in quanto a gradi e a null'altro, abbia voluto farlo perdere, io mi auguro solo che Massimo oltre ad essere diventato il terrore di chi si metteva alla guida ubriaco e/o drogato, diventi il terrore del suo Comando e della Procura!!!!!!!!!!!!!

Assolutamente no, non credo che pretendere che la legge sia uguale x tutti, si chiami rancore, ma nemmeno tu puoi pretendere che tutti la pensino come te. Prota e Ubertini sono due bravi ragazzi, ciò non toglie che possano aver commesso degli errori,ma sicuramente non sono i delinquenti che descri tu!!!!!!!

MIMMI

Off-topic

MA PEERKE NN RIESCO DI REGGISTRTARMI????!!!!HO PROVATO IN TUTTI MODI POER SEPRIMERE LA MIA OPIGNONR CAVOLO!!!NN VA!!!

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Questa faccenda è solo la punta dell'iceberg....sono sicura e spero che l'indagine si estenderà aq ben altri personaggi rappresentanti delle Forze dell'Ordine!
Comunque io ritengo vergognoso come è stato condotto il tutto, hai ragione Rares_Stoian quando dici che puzza, concordo con te, per mesi sono state divulgate notizie che sarebbero dovute rimanere secretate riguardo a Prota, soprattutto dalla Caserma di Corinaldo, l'hanno demolito psicologicamente per poi dargli la mazzata finale con la custodia cautelare in carcere. Francamente inorridisco all'idea che Prota si trovi a Montacuto quando invece altri soggetti tipo il "rugbista" arrestato a Padova il 22 maggio scorso sia ai domiciliari!!!

Chiama in redazione (071.7921452) che troveremo il modo di aiutarti.

mimi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La passione con cui difendi questi 2 signore è encomiabile, ma è la conferma che non conosci la realtà delle cose, erano sotto controllo da 2 anni, in procura vi è un fascicolo di mezzo metro, tutti i Senigalliesi e non solo erano a conoscenza dei soprusi fatti dai 2, sono d'accordo con te sul fatto di avere dei dubbi che i superiori non sapessero nulla, ritengo in oltre che questi fatti non siano paragonabili a precedenti riguardante i Poliziotti, qui parliamo di droga e percentuale percepita sui recuperi stradali, mentre per i Poliziotti di regalie Natalizie.

Pienamente d'accordo con te: ha punito pure, la figlia di un collega di un'altra stazione e alle raccomandazioni del padre, ha riposto "picche", quindi, in questo, tanto di cappello, poi, le eventuali altre colpe, le giudichino, chi di dovere e con prove vere, non per giudizio di popolo, quindi, in gran parte, da chi è stato punito, severamente, ma in modo legalmente ineccepibile ......

Ti ho risposto ieri, ma è troppo lunga non sò se me la pubblicano.

Ci tengo perà a precisarti, che nel regolamento generale dell'Arma, sta scritto a chiare lettere che il carabiniere deve rispettare i cittadini, e se sostieni che Prota lo facesse, allora è meglio lasciarti perdere, perchè tu il carabiniere in questione mi sà che lo conoscevi solo come ti pareva a te.

Il "servo della gente" era un riferimento che ho preso da "La vita è bella" di Benigni, sperando che lo avessi visto per esprimere, in maniera rapida, quello che è un concetto molto alto del "servire", ma non è così evidentemente.

Il Carabiniere serve comunque la Patria: poi mi dirai da quali elementi è composta la Patria, secondo te. Per me i cittadini ne fanno parte, tu che dici? "Servire" non vuol dire che un carabiniere deve venire a rifarmi il letto, questo lo avrai capito, spero...

PEr il resto ti lascio perdere, se mi pubblicano la risposta che ho già scritto, ho già detto ciò che pensavo lì, inutile ripetermi ulteriormente. La discussione per me è conclusa.

bdv, "ANTONIO DONATO PICCIOLI", che tu ci creda o meno, non so proprio chi possa essere o in quale vicenda possa essere stato coinvolto. Se eventualmente ho scritto qualcosa su di lui, qui o altrove, e' relativamente alla vicenda e non certo alla persona, che ti ripeto, non ho la piu' pallida idea di chi sia.

Se conosci altri appartenenti alle forze dell'ordine che abusano della loro divisa, puoi benissimo andare a denunciarli.

Qui comunque non si sta parlando di "ubriachi al volante". Si sta parlando di due Carabinieri accusati e detenuti, per dei reati ben precisi e gravi. Inutile gettare acqua sul fuoco o mettersi a fare il gioco delle 3 carte.

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

rita sparano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Innanzitutto, io sto esprimendo una mia opinione, come stai facendo te, per cui se non ho altro da fare io, non credo che tu hai molto di meglio da fare.. e poi secondo te le mie sono cattiverie?!?!?!?!?!?!!?!? se le mie sono cattiverie, allora il 90% dei senigalliesi sono tutti cattivi?! solo te sei buona? ... il significato della parola disgrazia, lo interpretiamo in maniera differente, cmq rispetto la tua opinione, e vorrei che tu rispettassi la mia, senza andare sul personale, dato che non ci conosciamo!!

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Altri appartenenti alle F.F.O.O. che abusano del loro potere ne conosco eccome, e ti assicuro che sono tre anni che li denuncio e per questo ho subito io in prima persona ogni tipo di ritorsione, e la mia famiglia di riflesso.

Scommetti che se ti informi meglio, ne trovi eccome, di favoritismi?

antonio rossi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

concordo pienamente!! La trovo un analisi molto obbiettiva, fanno piacere queste posizioni, viste dalla parte di chi indossa una divisa!!

ciccione

Commento sconsigliato, leggilo comunque