In migliaia a Villa Borgognoni per Equa la festa

Equa la festa 2011 11/07/2011 -

C’è chi smonta i gazebo, chi accatasta panche e tavoli, qualcuno recupera le torce sparse per il parco. Si lavora, ma senza affanno. Nello sguardo, nelle parole e nei movimenti c’è un torpore da domenica mattina. Pian piano Villa Borgognoni riprende il suo tranquillo aspetto consueto, dopo che per tre giorni ha ospitato incontri, dibattiti, concerti, laboratori per adulti e bambini, trattamenti benessere, gli stands delle associazioni di volontariato, di artigianato o di aziende agrarie biologiche, oltre a quelli gastronomici.



Davanti agli occhi dei volontari scorrono ancora le immagini delle migliaia di persone che nei tre giorni di festa hanno invaso pacificamente il parco della villa, partecipando e mostrando di apprezzare le varie iniziative promosse.

Equa la festa, organizzata dall’associazione SpaziOstello Onlus, è in primo luogo festa dei volontari e delle associazioni, e nasce dalla voglia di stare insieme e di collaborare ad un progetto comune. Il messaggio che questa festa vuol comunicare è che c’è un mondo diverso da quello caratterizzato da individualismo e banalità, che vogliono imporci a tutti i costi. La notevole e crescente partecipazione attiva mostra che sono in tanti a credere nella gratuità, nella partecipazione, nell’idea di stare insieme per condividere valori e progetti.

Un’iniziativa così impegnativa, d’altra parte, può riuscire solo grazie al lavoro e alla partecipazione di tanti. Quest’anno, in particolare, vi hanno contribuito volontari de La Strada di Sergio, di Mondo Solidale, di Emergency, dell’Anpi, di Avvocato di Strada, di Libera e di Senzatomica, oltre a molti amici che si son resi disponibili per il semplice desiderio di condividere quest’esperienza. A tutti coloro che hanno contribuito e aiutato in vario modo a questa quarta edizione, va il ringraziamento degli organizzatori, esteso naturalmente alla cooperativa sociale Zanzibar – che gestisce l’Ostello per conto del Comune di Jesi – che anche quest’anno ha aperto le porte della villa alle associazioni di volontariato e alla città, permettendo così che un patrimonio pubblico tanto bello possa essere goduto da tutti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2011 alle 19:02 sul giornale del 12 luglio 2011 - 883 letture

In questo articolo si parla di attualità, spaziOstello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nd8





logoEV