Associazione Italiana Carlo Urbani: Mauro Ragaini è il nuovo presidente

Aicu - Associazione Italiana Carlo Urbani 16/07/2011 -

Mauro Ragaini è il nuovo presidente dell’Associazione italiana Carlo Urbani Onlus. Succede alla vedova di Carlo Urbani, Giuliana Chiorrini, prima presidente nel 2003, anno della costituzione dell’AICU, e a Maria Scaglione, mamma del medico di Castelplanio, che ha appena concluso il suo mandato.



Originario di Castelplanio, noto ed apprezzato amministratore locale, Mauro Ragaini è socio fondatore dell’AICU, particolarmente legato alla famiglia Urbani ed amico personale di Carlo.

“La nomina di Mauro Ragaini – ha dichiarato Maria Scaglione Urbani in occasione dell’ultimo direttivo - è la conferma della stima nei suoi confronti da parte mia e di tutto il Consiglio AICU, oltre che il riconoscimento per l’impegno che ha sempre profuso seguendo e contribuendo al cammino dell’Associazione con interesse, professionalità e affetto verso Carlo”.

Il neo presidente Ragaini, da parte sua, ha ringraziato la signora Maria Scaglione “per aver svolto le funzioni di presidente per oltre tre anni con tanta passione ed impegno come poteva fare solamente la madre di Carlo Urbani. Spero di succederle degnamente e di potermi avvalere ancora del suo indispensabile aiuto e consiglio. Del resto le abbiamo già proposto la presidenza onoraria dell’AICU e in questa veste continuerà ad ispirare e vigilare con affetto sul nostro impegno personale e sul lavoro che l’Associazione sarà capace di sviluppare in futuro”.

Ragaini ha indicato gli obiettivi principali che intende perseguire: radicare ulteriormente l’Aicu nel territorio regionale, far conoscere le finalità, gli scopi e gli obiettivi dell’Associazione alle nuove generazioni tramite una collaborazione stringente con le scuole, promuovere ed accrescere la sensibilità verso problemi sociali di qualunque tipo e ovunque questi si presentino attivando collaborazioni con altre organizzazioni del volontariato impegnate in azioni di solidarietà concreta.

“E’ importante - ha aggiunto ancora Ragaini - richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sugli argomenti che sono stati particolarmente a cuore a Carlo Urbani quali l’accesso ai farmaci ed alle cure, il diritto alla salute in quelle parti del mondo dove si muore per le malattie più banali o per le malattie parassitarie delle quali Carlo si è occupato per molti anni. Cercheremo di sensibilizzare anche le istituzioni ad ogni livello e le case farmaceutiche sul tema dei brevetti che trasformano medicinali salvavita in comune oggetto di compravendita sottoposto alle regole del commercio internazionale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2011 alle 14:47 sul giornale del 18 luglio 2011 - 4620 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione italiana carlo urbani onlus, aicu, associazione italiana carlo urbani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nrn

Leggi gli altri articoli della rubrica Aicu - Ass. Carlo Urbani