Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi: anche per l'avifauna è importante la Sadam

Riserva Regionale Ripa Bianca di Jesi 20/07/2011 -

La Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi si conferma anche nel 2011 un’area umida di importanza nazionale per la nidificazione degli uccelli legati alle zone umide. Anche nel 2011, come nel 2010, la Riserva ha ospitato la nidificazione del Marangone minore, della Sgarza ciuffetto e dell’Airone guardabuoi che costituiscono le uniche nidificazione accertate per la Regione Marche. A queste si aggiungono la nidificazione di tre coppie di cavaliere d’Italia nell’area umida realizzata per ospitare gli uccelli limicoli.



Di particolare importanza naturalistica è la nidificazione di tre coppie di marangone minore, con sette nuovi nati, che costituisce un dato di rilievo nazionale in quanto Ripa Bianca è l’unica area nel Centro Italia dove tale specie nidifica.

L’importanza naturalistica di Ripa Bianca è collegata anche alla presenze di due importanti aree umide nelle immediate vicinanze quali l’impianto di fitodepurazione del depuratore di Jesi, nei pressi del ponte della Barchetta, e le vasche di decantazione dell’ex zuccherificio SADAM.

Nelle vasche dell’ex zuccherificio, che saranno probabilmente ritombate, quest’anno hanno nidificato almeno 10 coppie di cavalieri d’Italia e una coppia di sgarza ciuffetto, ancora presenti nell’area, assieme a molte altre specie di avifauna acquatica. La riduzione di estensione oppure l’eliminazione di questa area umida comporterà una sicura ed importante diminuzione di biodiversità e della valenza naturalistica delle rete ecologica presente nel territorio del Comune di Jesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2011 alle 16:16 sul giornale del 21 luglio 2011 - 993 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, wwf, sadam, Riserva Regionale Ripa Bianca di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nzR





logoEV