Serra de' Conti: il vino sposa l'arte a CasalFarneto

2' di lettura 21/07/2011 -

Casalfarneto nel segno della solidarietà per la mostra del fotoreporter Guido Picchio “Afghanistan. Un sorriso, una speranza. I bambini di Padre Moretti”. La cantina di Serra dè Conti ospiterà il 24 luglio decine di scatti, il risultato di un reportage realizzato dal maceratese Guido Picchio al seguito dei militari italiani di stanza a Kabul.



Immagini di bambini (anche raccolte in un libro) in grado di commuovere ed emozionare, realizzate dopo l'incontro fortunato tra Picchio e Padre Moretti, responsabile della missione “sui iuris” affidatagli da Giovanni Paolo II, e fondatore in Afghanistan della “scuola di pace” in un villaggio alla periferia di Kabul, dove oltre 1200 ragazzi ricevono ogni giorno istruzione e sostegno. La chiesetta di Padre Moretti, la Madonna della Divina Provvidenza, si trova all’interno dell’Ambasciata italiana ed è l’unica di culto cattolico presente nel paese islamico. Il religioso interverrà a Casalfarneto insieme a Picchio e al portavoce Onu Andrea Angeli, giornalista e peacekeeper, il quale presenterà inoltre il suo ultimo libro “Senza Pace: Da Nassiriyah a Kabul storie in prima linea”. Presente per l'occasione anche Don Antonio Mazzi, sacerdote, pedagogista e presidente della Fondazione Exodus onlus per il recupero di tossicodipendenti.

Ad allietare l'evento intorno alle 19, la degustazione dei vini della cantina, di proprietà della famiglia Togni, che produce ottimi Verdicchi dei Castelli di Jesi, provenienti dai vigneti coltivati su circa 30 ettari tra gli aromi e i profumi delle colline marchigiane. Il Fontevecchia, Grancasale, Cimaio ed il ricercatissimo Metodo Classico Primo accompagneranno, assieme ad un indimenticabile tramonto, prelibati assaggi di prodotti del territorio provenienti da aziende locali.
Durante l'evento sarà inoltre possibile acquistare i libri degli autori e saranno inoltre messe in vendita le bottiglie di CasalFarneto, il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza per le missioni umanitarie di Padre Moretti.

L'appuntamento di domenica, oltre a sensibilizzare e portare all'attenzione del pubblico il lavoro di mediazione e le missioni di pace in corso in Afghanistan, vuole anche far vivere la cantina di Casalfarneto inaugurando una serie di “Incontri con l'autore”, a ingresso libero e aperti al pubblico, per creare una nuova sinergia tra arte, cultura, territorio e vino.






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 21-07-2011 alle 17:44 sul giornale del 22 luglio 2011 - 717 letture

In questo articolo si parla di attualità, serra de' conti, CasalFarneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nC3





logoEV