Confesercenti:un’assemblea per contrastare il centro commerciale all’ex-Sadam

Confesercenti 26/07/2011 -

Lo slogan dell’associazione di categoria quest’anno recita “da quarant’anni al servizio delle piccole imprese”.



E Confesercenti non si smentisce: continua a difendere strenuamente il commercio dei centri storici, quello piccolo e medio che tanta parte fa nell’economia del nostro paese. Oggi tocca a Jesi, dove il vice presidente regionale Giancarlo Gioacchini ha convocato gli operatori della città per discutere della realizzazione del megastore che dovrebbe occupare gli spazi dell’ex-Sadam.

"Le Marche - ribadisce Gioacchini - non hanno bisogno di nuove aree commerciali spropositate: la previsione per l’ex-Sadam è di 3 megastore di 2500 metri quadrati ciascuno e di 30.000 metri quadrati di parco commerciale. Costruire inutili superfici commerciali non risolverà neanche il problema dei lavoratori impiegati nell’ex zuccherificio: la soluzione non può essere quella di far saltare tanti più posti di lavoro di quelli salvati, in particolare nella rete commerciale esistente nel territorio contermine. Per questo Confesercenti si è opposta e continua ad opporsi alla previsione commerciale all’ex-Sadam e ha indetto un’assemblea aperta a tutti gli operatori commerciali della città per mercoledì 27 luglio prossimo alle 21.00 nella sede della II circoscrizione del comune di Jesi (via San Francesco)".

La serata servirà a decidere insieme agli operatori quali forme di protesta portare al Consiglio Comunale del prossimo venerdì 29 luglio, quando l’amministrazione sarà chiamata a decidere le sorti dell’area.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2011 alle 15:16 sul giornale del 27 luglio 2011 - 724 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti, sadam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nMf