All'inaugurazione di domani ci sarà la manifestazione dei “Turnisti” per l’ospedale modello!

FP Cgil 27/07/2011 -

In data 26 Luglio 2011 si è svolto un Tavolo della Contrattazione nella Zona 5 con il Direttore Ing. Maurizio Bevilacqua sulla illegittima ed antisindacale “soppressione del pagamento del lavoro straordinario al personale turnista per il servizio prestato in turno festivo infrasettimanale e recupero dei pagamenti elargiti per gli anni 2011, 2010 e precedenti” disposta dall'Asur Marche.



La CGIL ha chiesto il ritiro immediato della predetta disposizione anticostituzionale per grave violazione del CCNL e dell'intesa vigente sottoscritta con la RSU il 20/02/2003 prevedente “la corresponsione del compenso per lavoro straordinario al personale turnista per l'attività prestata in giorno festivo infrasettimanale, sia in situazione di credito che di debito orario maturato nei confronti dell'Azienda, salvo che il dipendente non faccia richiesta di riposo compensativo entro 30 giorni”.

L'Ing. Maurizio Bevilacqua ha risposto negativamente nel modo più infelice che si potesse immaginare, intimorendo e diffidando la CGIL ed i lavoratori turnisti, manifestanti il 28 luglio 2011, a rimanere “fuori dall'atrio principale” del Nuovo Ospedale Carlo Urbani durante il “saluto delle autorità” ed alla “inaugurazione”, vietando al sottoscritto il diritto di parola e minacciando l'intervento delle forze dell'ordine per espressioni di protesta dei lavoratori.

Rammarico e sconcerto della CGIL che vede i lavoratori turnisti così mortificati e provocati dal proprio Direttore di Zona, di fronte alla rivendicazione del legittimo diritto costituzionale di manifestare civilmente per la difesa della propria dignità professionale, del benessere organizzativo e dell'aspetto motivazionale riguardo il conseguimento delle progettualità dell'ospedale modello.

La CGIL avrebbe chiesto alle autorità politiche regionali presenti quanto già richiesto sinergicamente dalla RSU insieme all'autorità politica jesina, ossia:
• continuare ad impegnarsi affinché la contrattazione sindacale rimanga sul territorio a livello decentrato zonale, a garanzia delle conquiste dei lavoratori e della difesa della nostra Azienda e del nostro territorio;
• rispetto all'attuale ulteriore processo di modifica legislativa regionale con rimozione dei Direttori dalle Zone in autunno, assegnazione della direzione di AV 2 alla Zona 5 per il pieno completamento del nuovo ospedale modello riferimento per la Sanità Regionale, per il completamento dei processi di riorganizzazione interna dei servizi già avviati per il miglioramento dell'efficienza in coerenza con l'utilizzo delle risorse economiche disponibili, nonché per realizzare i concorsi pubblici per infermieri ed OSS – finalizzati alla copertura dei posti ancora vacanti nella dotazione organica – richiesti dalla ZT 5 a giugno 2011 per la risoluzione della emergenza sanitaria assistenziale e superamento della Determina ASUR N. 240 (vera responsabile della emergenza);
• Sarebbe inadeguato ed inappropriato un direttore dell'AV 2 come l'attuale coordinatore Dr. Ivo Schiaffi, Direttore della ZT 6 di Fabriano, colui che ha illegittimamente ed antisindacalmente perseguito e fortemente voluto, (per compiacere l'ASUR?), la soppressione del pagamento dello straordinario al personale turnista al fine di ridurre e contenere lo splafonamento dei costi relativamente al capitolo di spesa gravante sul fondo dello straordinario.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2011 alle 17:14 sul giornale del 28 luglio 2011 - 964 letture

In questo articolo si parla di attualità, fp-Cgil, fp cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nQi