Maiolati Spontini: una mostra animata dagli studenti nell’ex Casa delle fanciulle

Stemma del Comune di Maiolati Spontini 2' di lettura 29/07/2011 -

“Quadri viventi” animati dagli alunni che si trasformeranno in attori, musicanti e guide per accompagnare i visitatori nei vicoli e nelle piazzette del capoluogo collinare e una mostra dedicata alle “Immagini storiche dell’Unità d’Italia”, importante anche perché inaugura, come sede espositiva, la Scuola Pia d’educazione e d’insegnamento Gaspare Spontini, conosciuta come l’ex Casa delle Fanciulle.



L’occasione di vivere un vero e proprio evento per la comunità maiolatese e dell’intera Vallesina lo regala l’appuntamento di lunedì (1° agosto) della rassegna “Trivio e quadrivio. Discorso e numero”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune e dedicata all’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Uno degli immobili più prestigiosi e interessanti dal punto di vista architettonico del centro storico di Maiolati Spontini torna a disposizione dell’intera comunità. L’edificio è una delle istituzioni volute da Gaspare Spontini che testimoniano la munificenza del grande compositore nei confronti del suo paese natale. La sistemazione del palazzo, nel cuore del capoluogo, è il risultato di una riqualificazione attenta a preservare gli aspetti più interessanti dell’edificio storico ma nello stesso tempo capace, appunto, di recuperarlo all’uso pubblico e per esigenze abitative. L’ex Casa delle fanciulle, infatti, ospiterà sia appartamenti sia locali destinati ad attività aperte a tutta la cittadinanza, come appunto la mostra sull’Unità d’Italia.

Sono due gli appuntamenti in programma lunedì 1 agosto. Il primo, alle ore 18,30, nella restaurata Scuola Pia Gaspare Spontini, dove ci sarà l’inaugurazione della mostra “Immagini storiche dell’Unità d’Italia” a cura di Vittorio Cappannari e del Circolo filatelico e numismatico “Federico II” di Jesi. Parteciperà all’iniziativa l’associazione sbandieratori “Vento del Medioevo”. Sempre lunedì, alle 21,30, con repliche fino a giovedì 4 agosto, partirà l’iniziativa, a cura di Antonia Mingo e realizzata in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie, dal titolo “Fuori dal Quadro”. Il nucleo storico del capoluogo si animerà con sei tableaux vivants, ispirati ad alcune opere pittoriche dei maggiori esponenti del realismo italiano con protagoniste le donne. Alcune prenderanno vita grazie agli studenti della scuola secondaria di Moie. Tutti gli eventi di “Trivio e quadrivio” sono ad ingresso gratuito.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2011 alle 13:01 sul giornale del 30 luglio 2011 - 886 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nVg