Le iniziative e le associazioni coinvolte a Jesi per il Congresso Eucaristico Nazionale di Ancona

Diocesi di Jesi 07/09/2011 -

La diocesi di Jesi sta vivendo le celebrazioni e gli eventi del Congresso Eucaristico Nazionale. Dal 5 al 9 settembre la Diocesi accoglie alcune iniziative della manifestazione che coinvolge la diocesi di Ancona- Osimo e le diocesi vicine di Senigallia, Fabriano e Loreto.



La celebrazione in Cattedrale di lunedì 5 settembre è stata presieduta dal card. Giovanni Battista Re che ha espresso la sua gioia di iniziare la settimana del Congresso a Jesi ed ha ringraziato il vescovo Gerardo Rocconi e tutti i sacerdoti presenti per la loro accoglienza. Tanti fedeli delle parrocchie della città e della Vallesina hanno voluto prendere parte alla Santa Messa e sostare poi in adorazione. Il vescovo Gerardo Rocconi ha chiesto a tutti di vivere i giorni del Congresso nella preghiera e di mettere al centro della vita la santissima Eucarestia.

Mercoledì 7 settembre è la giornata dedicata all’“Eucaristia nel tempo dell’uomo” con iniziative e riflessioni nell’ambito del lavoro e della festa. Alle 8.00 in Cattedrale la celebrazione eucaristica è stata presieduta da mons. Carlo Mazza, vescovo di Fidenza. Gli incontri del Congresso per questa giornata si svolgono in Ancona, a Fabriano, Falconara e Osimo. Alle 10.45, presso il parcheggio del centro commerciale “la Fornace” di Jesi arriverà la fiaccola del Congresso che giungerà da Fabriano. I tedofori jesini percorreranno di corsa via Roma, faranno una sosta di mezz’ora davanti al santuario delle Grazie e raggiungeranno poi la chiesa di San Pietro Martire da dove la luce sarà portata a Senigallia. La staffetta è organizzata dalla segreteria del Congresso grazie alla collaborazione dell’Ufficio Sport del Comune di Jesi. La fiaccola è un gesto simbolico che vuole collegare i temi della giornata e che toccherà tutte le città del Congresso prima di arrivare in Ancona.

Giovedì 8 settembre il tema della giornata è “Eucaristia: Pane del cammino” e gli incontri saranno dedicati all’ambito della tradizione. Il programma di Jesi prevede alle 8.00 in Cattedrale la celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Armando Brambilla, vescovo ausiliare di Roma. Alle 9.30 al Palazzetto dello Sport si svolgerà la preghiera delle lodi mattutine con mons. Brambilla e la lectio di mons. Giovanni Ricchiuti, arcivescovo di Acerenza.
Alle 10.00 seguirà la proiezione di un video con un approfondimento e il dibattito sul tema: “Confraternite: luogo vivo della tradizione del Mistero Eucaristico”. Moderatore Francesco Antonetti e relazione di don Giuseppe Ruta.

Alle 15.00 percorsi turistici, culturali e religiosi in città. Sarà disponibile il libro “Societas seu fraternitas. Le confraternite jesine dal XIII al XV secolo”, una ricerca storica di Gianni Barchi ed edito di recente nella collana “I luoghi e la memoria” de “I quaderni storici jesini”. Chi vuole potrà prendere parte all’incontro iscrivendosi al momento.
Attorno al palazzetto sono disponibili delle zone per i parcheggi; la viabilità è gestita dall’Amministrazione comunale che ha organizzato le zone parcheggi e l’arrivo in città. «Il Cen è il penultimo dei Grandi Eventi nazionali ed ha visto una grande collaborazione della Regione e della Provincia – ha detto l’assessore Olivi – ricordando il lavoro svolto dal comune di Jesi per accogliere al meglio i pellegrini che giungeranno in città l’8 settembre e coloro che desiderano partecipare ai percorsi turistici. Imponente è stata la tax force attiva grazie al coinvolgimento della Protezione Civile e dei diversi uffici comunali, la Polizia Municipale, l’Ufficio Lavori Pubblici, Turismo e l’Ufficio Sport».

Nel pomeriggio di giovedì 8 è prevista la processione eucaristica dalla chiesa del Sacramento al Passetto di Ancona con la partecipazione delle Confraternite che prima si sono incontrate a Jesi. Il percorso sarà abbellito dai quadri realizzati a terra dai gruppi di paesi e città marchigiane dove è presente la tradizione dell’infiorata Gli infioratori di Cupramontana sono stati invitati per fare il collegamento tra tutti i quadri e dovranno infiorare un tappeto geometrico modulare di 440 metri di lunghezza e 2 di larghezza. Lavoreranno tutta la notte tra il 7 e l’8 così che la realizzazione sia pronta per le 10.00 del mattino.

Venerdì 9 settembre le celebrazioni saranno sul tema della cittadinanza: “Eucaristia: Luce per la città”. Alle 8.00 in Cattedrale a Jesi la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Giuseppe Zenti, vescovo di Verona. Numerosi sono gli incontri della giornata tra cui l’oratorio “Carlo Urbani in memoriam” presso la cattedrale di San Leopardo a Osimo, alle ore 21.00. Nella cattedrale di San Ciriaco si svolgerà il concerto spirituale con musiche di Vivaldi, Bach e Pergolesi, proposto dalla Fondazione Pergolesi Spontini.

La mostra al Museo diocesano
Al Museo Diocesano si può visitare la mostra Segni dell’Eucarestia, realizzata con criteri organizzativi omogenei nelle sette città sedi della Metropolia di Ancona. L’esposizione intende rendere comprensibile il significato liturgico e culturale degli oggetti, mettendo in evidenza il legame fra le suppellettili ecclesiastiche ed il significato del Sacramento dell’Eucarestia. Il percorso espositivo è diviso in nuclei tematici. Tra le opere più significative, l’imponente Croce processionale di fine XVI secolo proveniente dalla Chiesa dell’Adorazione di Jesi, e il Calice reliquia di San Giacomo della Marca. La mostra è visitabile fino al 20 novembre nel seguente orario: dal lunedì al venerdì 9.00-13.00, venerdì, sabato e domenica 16.00–20.00. Per informazioni contattare lo 0731.226749 o scrivere a museo.diocesano@alice.it.

Rassegna d’arte
Anche la Rassegna di arte sacra Biblia Pauperum sul tema “Signore da chi andremo?”, la quinta edizione di quest’anno, è dedicata al Congresso Eucaristico. La rassegna rimarrà aperta fino al 2 ottobre in questi orari: da martedì a sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00, mentre la domenica solo dalle 17.00 alle 20.00. L’ingresso è libero. L’esposizione è stata allestita nella chiesa di San Nicolò e al Palazzo dei Convegni, nel centro storico jesino.

Riflessioni alla radio (95,2 Mhz)
Il vescovo di Jesi, mons. Gerardo Rocconi ogni mattina alle 7.15, sulle frequenze di Radio In Blu (95,2 Mhz per Jesi) propone una sua breve riflessione a partire dal Vangelo del giorno e collegandosi ai temi del Congresso Eucaristico, agli ambiti del lavoro, della festa, del tempo libero, dei giovani... dove l’Eucaristia è sempre incoraggiamento e sostegno nella fatica. Il vescovo di Jesi cura la rubrica “Prima di tutto” con il commento al Vangelo presentato con attenzione alla sensibilità dei giorni nostri. La rubrica ha preso il via lunedì 15 agosto e si potrà ascoltare fino a domenica 18 settembre su tutto il territorio nazionale, non solo da Radio Duomo Senigallia In Blu dal lunedì al sabato alle ore 0.00 – 3.30 – 7.15; la domenica alle ore 0.00 – 3.30 – 6.45. In diretta ogni giorno su Radio Duomo gli appuntamenti più significativi del Congresso.

Le corali alla celebrazione del Santo Padre
II coro “David Brunori” di Moie, con otto persone di cui 2 per ogni sezione, insieme ad altri 17 cantori della corale Pergolesiana – Schola Cantorum del Duomo di Jesi saranno presenti per l’animazione liturgica della Santa Messa del Papa l’11 settembre, in rappresentanza della diocesi di Jesi. Alla celebrazione dell’11 settembre tutti i cantori si presenteranno in divisa bianca e nera e dovranno essere pronti dalle 6.30 del mattino.
Sono in tutto 180 i componenti del coro adulti, coro voci bianche e schola cantorum per il gregoriano. Canteranno diretti dalla maestra Laura Petrocchi, specializzata nel canto liturgico e nel canto Gregoriano. «Siamo molto orgogliosi di poter partecipare a questa Santa Messa presieduta dal Santo Padre – commenta uno dei coristi di Moie, Luigi Cantiani - penso che sarà una emozione fortissima, vissuta con lo spirito del servizio semplice e puro senza pensare ad altri interessi che in questi ultimi tempi hanno primeggiato». «Le prove dei gruppi canori sono state faticose – ci racconta la corista Augusta Cardinali – sono iniziate da tempo, continuate durante l’estate, in agosto e settembre, in serata e fino a tarda ora. Sono state accolte una volta a Jesi e successivamente in Ancona. Tuttavia l’impegno è stato accettato con molto entusiasmo in un clima di grande amicizia».

Le ricamatrici
I lini essenziali per le celebrazioni eucaristiche della settimana del Congresso sono stati confezionati dalle signore Anna Maria Paolucci Bedini di Staffolo e Adriana Paoloni Latini di Maiolati Spontini. La biancheria preparata è stata consegnata al parroco della Cattedrale di Ancona, mons. Ermanno Carnevali. Anna Maria e Adriana si augurano che “questo sacro evento giovi al bene nostro e di tante anime”.

Apertura del presepe Kairos
L'associazione Confraternita Jesina dei Mastri Presepai in occasione del convegno a Jesi dei Priori delle Confraternite Italiane radunate per il Congresso Eucaristico Nazionale, si farà presente con un omaggio per loro: una locandina celebrativa della grande tradizione presepistica che unisce l'Italia, oltre agli opuscoli di presentazione del presepio Kairos, per l'occasione aperto ai congressisti, nella sede della chiesa di San Savino. Tutto questo nella stessa busta che i partecipanti riceveranno in dono, contenente il documento diocesano sul tema del Congresso Eucaristico Nazionale, una guida ed un testo del museo diocesano.

La Protezione Civile
Diversi sono i gruppi di protezione civile della Vallesina che hanno comunicato la loro disponibilità a prestare il loro servizio nei giorni del Congresso e che sono a disposizione del Dipartimento di Protezione Civile Regione Marche. Il Nucleo di Volontariato di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri “I leoni rampanti” di Jesi sarà presente con 22 volontari nei giorni del 9, 10 e 11 mentre in cinque hanno disponibilità per tutti i giorni dell’evento. Inoltre saranno presenti, la mattina del 7 settembre, per accogliere la fiaccola che arriverà da Fabriano al parcheggio del centro commerciale La Fornace, e poi arriverà in processione al santuario delle Grazie per arrivare alla chiesa di San Pietro Martire. Giovedì 8 saranno al palazzetto dello Sport per gestire l’accoglienza ai confratelli per il loro raduno.
Dal gruppo comunale di Maiolati parteciperanno undici volontari di cui 6 hanno dato la disponibilità per il periodo dal 3 all’11 settembre; i volontari che effettueranno il servizio più lungo in Ancona, alloggeranno presso il Palascherma.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2011 alle 14:20 sul giornale del 08 settembre 2011 - 1198 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/o6T