Disabile costretto a pagare il biglietto per la Vigor. Mandolini, 'Non succederà più'

gabriele animali 2' di lettura 09/09/2011 -

Si è presentato all'ingresso dello stadio con il suo accompagnatore e invece di farlo entrare gratis è stato costretto a pagare il biglietto per assistere alla partita Vigor Senigallia - Corridonia disputatasi mercoledì sera.



Un episodio che ha suscitato molta amerezza, anche fra quanti hanno assistito alla scena, quello in cui è incappato Gabriele Animali, un giovane costretto sulla sedia a rotelle. Come vuole la consuetudine, ma prima ancora il buon senso, in tutti gli stadi, palazzetti, concerti, teatro e altri luoghi dediti a spettacoli e attività sportive i disabili entrano gratis e solitamente l'accompagnatore paga un biglietto a prezzo ridotto.

L'altra sera per Gabriele non è stato così. Nonostante l'insistenza anche dei tifosi che si trovavano all'ingresso e che hanno assistito alla scena non c'è stato nulla da fare. Gli addetti della società posizionati all'ingresso sono stati inflessibili. "Il disabile paga ridotto, ma paga". Gabriele ha così pagato il biglietto a prezzo di 1 euro. Una cifra irrisoria ma che lascia ancor più l'amaro in bocca per qualla che sembra essere una beffa.

"All'inizio mi sembrava uno scherzo poi mi sono reso conto che mi chiedevano veramente un euro -racconta Gabriele- sono rimasto amareggiato. Non mi era mai capitato, neanche in stadio come quello di Milano dove vado spesso".

Gabriele non a caso venerdì sera si è recato a Milano per assistere alla prima di campionato del Milan. Ovviamente, non ha pagato alcun biglietto, nè lui nè il suo accompagnatore. E' stato solo sufficiente prenotare il posto per tempo.

Dell'accaduto si dice alcquanto dispiaciuto il presidente della Vigor Senigallia Valentino Mandolini. "Sono molto rammaricato per questo spiacevole episodio che sono sicuro non si ripeterà -ha replicato il presidente rossoblu- i disabili non devono pagare per entrare allo stadio. A discolpa posso solo dire che mercoledì è stata la prima gara di campionato in casa ed evidentemente c'è stato qualche inghippo nell'organizzazione".








Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2011 alle 21:30 sul giornale del 10 settembre 2011 - 4759 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, vigor senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pc4


cadillac

Sono la mamma di un ragazzo disabile, la sera dei fuochi d'artificio a due minuti dall'inizio dello spettacolo non riuscendo ad accedere alla spiaggia con la carrozzina mio marito ha chiesto di poter affacciarsi sul ponte della rotonda per dare la possibilità a nostro figlio disabile di vedere i fuochi che adora, mentre io e l'altro figlio ci recavamo in batigia insieme a tutti gli altri.
Non cè stato nulla da fare. Sono stati costretti a rimanere sul marciapiede a mendicare con lo sguardo il guardiano che è stato inflessibile e non solo, ha avuto il coraggio addirittura di chiedere 10 euro.

che schifo,


specialmente il caso dei fuochi,l'addetto si sarà vergognato da morire spero!!!!!!!

Buongiorno, sono anch'io disabile ma non sono d'accordo a certi privilegi non necessari riservati a noi disabili. Se non altro, la persona disabile può non pagare a mio parere quando viene collocata in una posizione sfavorevole per poter assistere ad uno spettacolo. Sono d'accordo nel non far pagare il biglietto all'accompagnatore che spesso è necessario per la piena autonomia della persona ma mi sembra che la vista caro Gabriele tu ce l'abbia buona anche se porti gli occhiali. Non mi scambiare per cattiva ma non possiamo pretendere la parità di diritti quando siamo noi ad abusarne! Spero almeno che tu ti sia divertito, ciao
Lucia L.

Conosco molti dei ragazzi che lavorano facendo gli stuart o gli addetti alla sicurezza alla Rotonda.
Non nutro il minimo dubbio sul fatto che non abbiano fatto passare il ragazzo disabile, ma dubito seriamente e fortemente che qualcuno di loro si sia messo a chiedere soldi (10€...Figuriamoci!) per far vedere i fuochi d'artifico a chicchesia.

Invito comunque l'utente cadillac, a sporgere denuncia per questa che si configura pienamente come una sorta di corruzione.

Cadillac

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Credo che sia molto più importante abbattere le barriere architettoniche e anche le barriere pregiudiziali verso chi ha qualche disabilità o in qualche maniera è (o viene percepito) diverso, più che abbattere i prezzi che credo ognuno che vuole seguire un qualche evento sia ben disposto a pagare.

Sulla questione sollevata dal nick Cadillac, se la pretesa di un pagamento non dovuto è confermata, si ravvisa un reato e invito la signora a portare avanti la questione sia nel suo interesse ma anche nell'interesse della collettività e della trasparenza nella gestione della Rotonda.


cadillac

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il tuo commento Cadillac è sconsigliato perchè anonimo. Per lasciare commenti devi registrarti. La registrazione è facile e gratuita.
La Redazione




logoEV