Condizionalità ed agricoltura biologica: per un imprenditore agricolo aggiornato

Il manifesto 29/09/2011 -

Sabato 1 ottobre alle ore 17.00 si terrà presso la sede della coop. A.i.b. a Jesi (nei pressi del consorzio agrario) la tavola rotonda “Condizionalità ed agricoltura biologica: per un imprenditore agricolo aggiornato” organizzata dalla Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi in collaborazione con C.I.A., COLDIRETTI e ASSAM.



L’Unione Europea da diversi anni concede finanziamenti agli agricoltori solamente dietro il rispetto di norme chiamate “condizionalità” che obbligano gli agricoltori al rispetto di determinate condizioni in materia di protezione ambientale, sanità pubblica, salute delle piante e degli animali, l'uso sostenibile dei terreni agricoli. Il non rispetto della condizionalità comporta la riduzione fino all'annullamento completo degli aiuti finanziari.

Nella imminente nuova politica agricola comunitaria in aggiunta al rispetto della condizionalità gli agricoltori saranno chiamati a contribuire alla lotta alle nuove sfide ambientali che riguardano prioritariamente la gestione delle risorse naturali (terreno, biodiversità, acqua e aria), le azioni a favore del clima (riduzione dell’emissione di gas serra).

Il WWF Italia da diversi anni sta promuovendo attraverso la gestione delle Oasi del WWF Italia, azioni divulgative e progetti concreti una agricoltura eco-sostenibile e multifunzionale che valorizza il ruolo dell’agricoltore come gestore responsabile ed ecosostenile dell’agro-ecosistema e delle risorse naturali in esso presenti.

Nell’ambito di questa azione si inserisce la tavola rotonda “Condizionalità ed agricoltura biologica: per un imprenditore agricolo aggiornato” organizzata dalla Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi in collaborazione con ASSAM, Confederazione Italiana Agricoltori (C.I.A.) e Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti (Coldiretti) sabato 1 ottobre ore 17.00 c/o Coop A.i.b Via Imbriani 10/a Jesi (nei pressi del consorzio agrario).

In linea con la futura politica agricola comunitaria, la tavola rotonda affronterà la tematica della condizionalità e dell’agricoltura biologica, quest’ultima sposata dall’Amministrazione Comunale di Jesi con il progetto dell’ecodistretto rurale, tramite l’emissione di un bando per concedere contributi alle aziende che producono in biologico, che sarà riproposto anche nei prossimi mesi. La tavola rotonda si concluderà con la presentazione di esperienze dirette di aziende agricole del territorio e dibattito seguente.

Un importante incontro formativo per parlare del futuro dell’agricoltura marchigiana, fornire informazioni tecniche e confrontarsi con altre aziende del territorio.

Per informazioni:
Darina Vitali
334.6047702
info@riservaripabianca.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2011 alle 10:47 sul giornale del 30 settembre 2011 - 1204 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, wwf, Riserva Regionale Ripa Bianca di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pQO





logoEV