x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
comunicato stampa

Sabato si celebra anche a Jesi la cultura contemporanea

3' di lettura
1082
dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it

Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi

Sabato 8 ottobre 2011, in tutta Italia, si svolgerà la giornata nazionale dell'arte contemporanea., giunta quest'anno alla settima edizione.

Promossa dall'AMACI (Associazione Musei Arte Contemporanea Italiani) con l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Commissione Europea in Italia.

Con il patrocinio del Comune di Jesi e dell'Assessorato alla Cultura ed alle Attività Giovanili anche Jesi parteciperà alla giornata del contemporaneo.

L'evento jesino vede impegnati 20 artisti e due istituzioni culturali della città: il Liceo Artistico “E. Mannucci” e la Scuola Internazionale di Comics. E' curato da Giancarlo Bassotti ed organizzato da Guglielmo Girolimini, Pietro Cacciani, Giampiero Paccagnani.

La manifestazione sarà inaugurata Sabato 8 ottobre 2011 alle ore 18,00 presso il Chiostro Sant'Agostino, si protrarrà fino alla mezzanotte, per continuare a partire dalle 10,00 nella giornata di Domenica 9 ottobre, che sarà caratterizzata dalle performances degli artisti Giancarlo Pucci e Signora, Fulgor Silvi nel pomeriggio-sera, e dalle immagini elettroniche di Marco Montanari a chiusura della manifestazione a partire dalle 23,00.

Due le idee guida individuate dai curatori dell'evento. La prima riguarda le forme espressive; la seconda la scelta del luogo espositivo.

Per quanto concerne la prima si è cercato di rappresentare al meglio le varie forme espressive dalla pittura alla scultura, dalla grafica alla fotografia, dall'immagine elettronica alla performance.

Per quanto attiene la seconda la scelta è caduta sul Chiostro Sant'Agostino perché con questo evento si intende anticipare, in un certo qual modo, il recupero e la valorizzazione del complesso Sant'Agostino, già inserito nel piano urbano di recupero dall'Amministrazione Comunale ed anche perché in passato è stato “un luogo dell'arte” reso tale grazie all'iniziativa dell'artista Bernardo Bosi (Jesi, 1916 - 1980) che vi organizzava eventi artistici ed incontri con importanti personaggi della cultura e dell'arte e del quale sarà possibile visitare lo studio, eccezionalmente aperto per l'occasione.

Ma il motivo principale che ha animato lo spirito d'iniziativa degli organizzatori è la rilevanza che l'arte contemporanea occupa nella società e nella cultura e che troppo spesso le istituzioni culturali sottovalutano. Un ringraziamento particolare a Futura Soc. Coop Spa Jesi, Montecappone Proprietari Viticoltori Jesi, Edilsysytem Spa Impresa Edile Jesi per aver contribuito alla realizzazione della manifestazione.

Artisti invitati Giampiero Barchiesi, Dina Bertolotti, Andrea Boldrini, Amleto Bosi,Giovanni Bottegoni, Pietro Cacciani, Morena Chiodi, Peter Cunnington, Marcello Diotallevi, Guglielmo Girolimini, Liceo Artistico Jesi* Marzia Luchetti, Rosaria Adele Miniti, Marco Montanari, Luigi Pennacchietti, Giancarlo Pucci e Signora, Renzo Ricci, Niccolò Ripesi, Scuola internazionale di Comics Jesi, Fulgor Silvi

* Classe III A (Proff. Nicola Farina - Massimo Ippoliti)

Per saperne di più: www.amaci.org www.comune.jesi.an.it



Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2011 alle 15:18 sul giornale del 06 ottobre 2011 - 1082 letture