x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

La filiera corta nell'agroalimentare a Jesi è realtà con l'apertura della bottega degli agricoltori

2' di lettura
2143
da Coldiretti Marche
www.marche.coldiretti.it

Il taglio del nastro

Insalata, pere, pasta, vino, olio, ma anche mozzarella di bufala campana e biscotti di grano piemontese. Sono i prodotti tutti agricoli e tutti italiani che si possono trovare nella Bottega di Campagna Amica di Jesi, il primo punto vendita del genere ad essere aperto nelle Marche e inaugurato da Coldiretti nel corso di una cerimonia svoltasi nei locali di via Sanzio 20.

Apertura tutti i giorni dal lunedì al sabato, con orario 7.30-13 e 16.30-20. Vi hanno preso parte Claudio Filipuzzi, presidente nazionale del Consorzio Produttori, il presidente di Coldiretti Ancona, Maurizio Monnati, il sindaco di Jesi, Fabiano Belcecchi, il Vescovo di Jesi, mons. Gerardo Rocconi, accanto a Michele Sacconi, l’imprenditore jesino titolare della Bottega, al direttore di Coldiretti Marche, Angelo Corsetti, e al direttore della federazione provinciale, Claudio Massaro.

“L`obiettivo - hanno spiegato Filipuzzi e Monnati - è creare una rete organizzata per riportare reddito agli agricoltori, contrastando l’insostenibile furto di identità e di valore che subiscono i prodotti nel passaggio dal campo alla tavola”. Il sindaco Belcecchi ha sottolineato come il progetto apra “importanti prospettive grazie al fatto di puntare sul made in Italy e sono sicuro sarà bene accolto dalla città”.

Lo stesso primo cittadino è stato poi il primo a fare la spesa nella Bottega, comperando vino, olio e pasta. Il funzionamento della Bottega è semplice: l’imprenditore agricolo o la cooperativa che apre il punto vendita sceglie i prodotti che vuole commercializzare esclusivamente tra quelli del Consorzio Produttori, società cooperativa agricola di cui è socia Coldiretti. In questo modo si ha la garanzia della provenienza italiana e agricola di tutti gli alimenti, ma anche del rispetto di determinati parametri in fatto di qualità e sicurezza. Il quadro è completato da un meccanismo di controlli a cui sovrintende la Fondazione Campagna Amica, avvalendosi anche di un ente terzo.



... Il taglio del nastro
... Belcecchi, primo cittadino e ... primo cliente


Il taglio del nastro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2011 alle 13:14 sul giornale del 15 ottobre 2011 - 2143 letture