Quantcast

Ordine Medici: quinto mandato per Fulvio Borromei

Fulvio Borromei 2' di lettura 02/11/2011 -

I medici dell’Ordine di Ancona scelgono il loro presidente e riconfermano per il quinto mandato consecutivo Fulvio Borromei.



Una rielezione quasi all’unanimità: 401 voti su 430 votanti, a suggellare un impegno ormai decennale a tutela della professione medica. Insieme con Borromei, eletti anche gli altri componenti del Consiglio: la vicepresidente Beatrice Maria Bilò, il segretario Arcangela Guerrieri e il tesoriere Quirino Massimo Ricci, mentre Giuliano Rocchetti ottiene nuovamente la carica di presidente del Collegio Revisori dei Conti. Ulteriore riconferma anche per gli Odontoiatri, con il presidente uscente Federico Fabbri. Questo l’esito delle elezioni di categoria, che si sono svolte nelle giornate del 22, 23 e 24 ottobre scorsi, poi ufficializzate la sera di lunedì 31 ottobre, mentre il mandato avrà tecnicamente inizio il 1° gennaio 2012 e durerà tre anni, fino al 31 dicembre 2014.

Già al lavoro la squadra di Fulvio Borromei, soddisfatto per il gratificante risultato che conferirà ulteriore continuità ai progetti già avviati: “Questa riconferma piena è un atto di fiducia rispetto all’impegno svolto in questi anni – ha commentato – Un attestato di stima che apprezzo e di cui certamente io e tutto il consiglio faremo tesoro per proseguire al meglio il lavoro avviato e, di conseguenza, portando avanti i tanti progetti all’attivo ed iniziandone anche degli altri”. Sono infatti molte le iniziative cui la nuova presidenza intende dare vita nell’arco del prossimo triennio, con un occhio particolare al dialogo con le nuove leve della professione: un orientamento già espresso in modo significativo con il questionario/ricerca che l’Ordine – primo in Italia - nella scorsa estate ha proposto ad oltre 800 giovani medici al fine di avvicinarli e conoscerli meglio.

“Il nostro ordine – continua Borromei – punta molto sul rapporto con i giovani e continueremo su questa strada. Ci focalizzeremo però anche sull'aggiornamento professionale di tutta la categoria, nell’ottica di rendere la nostra professione sempre più attenta e vicina alla gente”. Le sfide, insomma, non sono poche soprattutto in un contesto come quello odierno, non sempre facile per le questioni legate alla sanità: dall’inserimento nel mondo del lavoro al rispetto della deontologia, l’Ordine dei Medici di Ancona, tra i più antichi d’Italia, fondato – secondo documenti storici – nel 1898, è chiamato a dare un contributo importante per rinsaldare il legame tra medico e paziente, tra medico e comunità. Con un obiettivo su tutti: la salute del cittadino.






Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2011 alle 16:36 sul giornale del 03 novembre 2011 - 3062 letture

In questo articolo si parla di medico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/q9a