Sorpresi a rubare nello stabilimento della Polizia di Stato, arrestati tre marocchini

Polizia 2' di lettura 04/11/2011 -

Nella serata di giovedì il personale in servizio di Volante ha arrestato due stranieri per furto aggravato all’interno dello stabilimento balneare della Polizia di Stato, sul Lungomare Italia, nella frazione di Marzocca.



Si tratta di C. M. e A. E. L., di venti e ventiquattro anni, entrambi marocchini, con precedenti penali. Con loro, era presente un altro marocchino minorenne: E. H. Y., del 1994, incensurato. Quest’ultimo, dopo essere stato identificato dagli agenti, è stato affidato al padre, con l’obbligo di rimanere a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Ancona. Gli altri due, invece, sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza del commissariato in attesa del processo per direttissima.

Il tempestivo intervento degli agenti è stato possibile grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha chiamato il 113. L'uomo aveva notatovun giovane che scavalcava la recinzione dello stabilimento balneare, per raggiungere in tutta fretta un’auto parcheggiata nei paraggi. Il cittadino, che si è impreovvisato abile investigatore, a bordo della sua auto, si è avvicinato al giovane per chiedergli cosa stesse facendo. Il ragazzo, dopo aver fornito una risposta evasiva, si è subito allontanato con la sua vettura, accostando poco più avanti per consentire ad altri due giovani, fuoriusciti da una siepe dello stesso stabilimento balneare, di salire a bordo. I tre sono quindi scappati, inseguiti dalll'uomo, che ha comunicato al 113 la dinamica dei fatti e la direzione dell’auto in fuga, che è stata intercettata e bloccata poco dopo dagli agenti della Volante, in via delle Saline.

Più tardi, gli agenti hanno potuto constatare, all’interno dello stabilimento balneare, la rottura di una serranda metallica e il furto di materiale elettrico, di alcolici e di alimentari. Dopo la convalida dell’arresto, gli stranieri sono stati processati e condannati alla pena di sei mesi di reclusione e a 200 di multa, con pena sospesa.






Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2011 alle 19:10 sul giornale del 05 novembre 2011 - 2243 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rfA





logoEV