Quantcast

Legambiente, Quarchioni confermato presidente regionale dell’associazione

luigino quarchioni 1' di lettura 07/11/2011 -

“Ambiente, cultura, comunità, territorio e innovazione sono le parole d’ordine da cui Legambiente Marche riparte e rilancia la sfida per le Marche capaci di futuro”. Sono queste le parole con cui Luigino Quarchioni commenta la sua rielezione alla guida di Legambiente Marche nei panni di presidente. Confermato anche l’amministratore regionale dell’associazione Vitaliano D’Addato.



Dalle elezioni che si svolte domenica nasce anche l’ufficio di presidenza composto, oltre che dal presidente e dall’amministratore, anche da Francesco Brega, Franca Poli e Francesca Pulcini, giovani collaboratori dell’associazione. Questo è l’esito del IX Congresso Regionale di Legambiente Marche che si è svolto a Jesi presso l’Azienda Agricola Trionfi Honorati. Legambiente Marche guarda ai prossimi anni chiedendo all’amministrazione regionale di accelerare sui temi delle nuove economie, argomento inizialmente caro alla rinnovata legislatura Spacca che anche su questo voleva puntare a cui poi, però, non ha dato seguito.

Metropolitana di superficie, consumo di suolo zero sulla costa e riqualificazione del territorio sono le leve su cui puntare per l’associazione, insieme al sostegno e la promozione della soft economy e le nuove economie, con particolare attenzione all’energia e alla raccolta differenziata. Sessantacinque i membri eletti nel nuovo direttivo dai soci dei 19 circoli di Legambiente Marche presenti sul territorio. Un risultato e una numerosa presenza alla giornata di ieri, circa 200 persone, che confermano un interesse in crescita per i temi legati all’ambiente e alla sua ricaduta nell’economia e nella società.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2011 alle 18:22 sul giornale del 08 novembre 2011 - 790 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, Luigino Quarchioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rmI





logoEV
logoEV