Quantcast

Via Appennini Bassa, un convegno di presentazione del nuovo piano urbanistico

Fabiano Belcecchi, Francesco Bacci 2' di lettura 09/11/2011 -

Venerdì 18 novembre alle ore 18,30 presso l'ex chiesa Mereghi in Corso Matteotti 26, verrà presentato il Piano Particolareggiato di Esecuzione dell'Area Edificabile di Via Appennini Bassa, intervento urbanistico della ProgettoJesi. L'iniziativa permetterà di conoscere nel dettaglio il progetto vincitore del Piano Particolareggiato e la filosofia che sta alla base delle scelte architettoniche. Fino a domenica 20 una mostra espositiva con tutti i progetti che hanno partecipato al concorso di idee, 39 per la precisione, sarà aperta nella chiesa di San Nicolò.



Trentadue gli alloggi previsti, distribuiti in quattro corpi su circa 5mila metri quadrati. Piccole palazzine di stile residenziale europeo, innovative, diverse da tutte le tipologie di edilizia viste a Jesi. Sul fronte opposto a via Appennini Bassa, la ProgettoJesi sta ultimando l'assegnazione della lottizzazione 'Appennini Alta' che ha dato il via all'innovativa concezione di quartiere ecosostenibile. Di 24 lotti, infatti, 12 sono stati venduti e la società è in trattativa per altri 3.

Tra i 39 progetti presentati, il più convincente è stato quello dell'architetto Lorenzo Rossi, in cui particolare rilevanza è stata data all'idea di sviluppare non un semplice insediamento residenziale, bensì un'area verde all'interno della quale trovano posto le quattro palazzine, non sacrificando altro spazio al cemento, con la creazione di parcheggi interrati e di aree esterne comuni.

Sostenibilità e innovazioni tecnologiche nel settore energetico integrate nel contesto urbanistico, valorizzando ed esaltando peculiarità di comfort e ambientazione, sono alla base della ProgettoJesi, società nata nel 2006 e che ormai è un punto di riferimento per il mercato immobiliare della città. "Oggi possiamo dire - sostiene Fabiano Belcecchi, sindaco di Jesi - che quella scommessa che facemmo cinque anni fa con la nascita della ProgettoJesi sia stata vinta. ProgettoJesi non punta alla massimizzazione del guadagno, quanto piuttosto alla ecosostenibilità e dunque alle caratteristiche di migliore qualità della vita."








Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2011 alle 15:56 sul giornale del 10 novembre 2011 - 411 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabiano belcecchi, ilaria cofanelli, Progettojesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rrQ





logoEV
logoEV