Quantcast

Monsano: sequestrati 936 passeggini contraffatti, erano destinati ad un importatore locale

Guardia di Finanza 1' di lettura 10/11/2011 -

Scoperti dalla Guardia di Finanza nel porto di Ancona 936 passeggini contraffatti. Il made in Cina sarebbe stato spacciato per prodotti fabbricati in Italia.



Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ancona, in collaborazione con i funzionari della locale Agenzia delle Dogane, erano attivi in una operazione finalizzata alla repressione dei traffici illeciti quando, la settimana scorsa, si sono riscontrate delle attività illecite.

Da qui il sequestro di 936 passeggini per bimbini che erano stati falsamente spacciati come prodotto fabbricato in Italia. La merce, in realtà prodotta in Cina, é stata rinvenuta a bordo di un container che era appena sbarcato da una motonave proveniente dalla puglia, dal porto di Gioia Tauro.

Dopo aver passato al vaglio la documentazione, che é stata rinvenuta al momento del controllo, si è scoperto che erano destinati ad un importatore di Monsano che li avrebbe poi distribuiti nel territorio nazionale.

Il valore della partita costituita da 936 passeggini avrebbe fruttato sul mercato circa 100mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 10-11-2011 alle 16:43 sul giornale del 11 novembre 2011 - 1198 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, monsano, guardia di finanza, dogana, laura rotoloni, passeggini, gdf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rvw





logoEV
logoEV