Quantcast

Monte Roberto: a Pianello ritornano i resti mortali di un caduto nella seconda guerra mondiale

Stemma di Monte Roberto 1' di lettura 10/11/2011 -

Sabato 12 novembre Pianello Vallesina accoglierà la salma di Gaspare Mandolini, militare della seconda guerra mondiale caduto il 23 maggio 1942 in Egitto. Sono stati i parenti, il fratello Ottavio e la sorella Cecilia e i nipoti Serafino e Benvenuto, a volere la traslazione dei resti mortali del saldato dal Sacrario Militare Caduti d’Oltremare di Bari dove era sepolto, al cimitero di Pianello Vallesina.



Gaspare Mandolini era nato a Jesi il 19 gennaio 1917, cadde in battaglia colpito da una granata scoppiatagli vicino il 23 maggio 1942 nei pressi di Got el Naleb nella Cirenaica d’Egitto. Fu sepolto per diversi anni nel cimitero di guerra di Bir Belofarit a sud est di El Gazala, località non lontana dove aveva trovato la morte, prima di essere trasportato nel Sacrario di Bari.

Accoglieranno il resti mortali di Gaspare Mandolini, in piazza della Vittoria, a Pianello Vallesina, alle 9.30, i sindaci di Monte Roberto e di Castelbellino, Olivio Togni e Demetrio Papadopoulos con i rispettivi gonfaloni comunali, le bandiere dell’Associazione Combattenti e Reduci delle sezioni di Castelbellino, Monte Roberto, Pianello Vallesina e Pantiere e la Banda Musicale di Pianello. Dopo una cerimonia di fronte al Monumento dei caduti, seguirà alle 10,30 la S. Messa nella chiesa parrocchiale, quindi in corteo al cimitero dove i resti mortali di Gaspare riposeranno accanto a quelli dei genitori, Nazzareno e Romualda Corinaldesi. Un incontro dopo quasi settant’anni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2011 alle 13:40 sul giornale del 11 novembre 2011 - 2674 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte roberto, comune di monte roberto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ruL





logoEV
logoEV