Quantcast

Sel: serve un momento di riflessione per superare il “modello marche”

Sel, Sinistra Ecologia Libertà 1' di lettura 16/11/2011 -

Sinistra Ecologia e Libertà lavora da mesi concretamente un progetto in discontinuità sia con la politica di questa amministrazione che con l’assetto di politica generale regionale.



Il cosidetto “modello marche” si è dimostrato non all’altezza delle aspettative di qualità della vita e di sviluppo economico da parte di molti marchigiani, serve un nuovo assetto politico, innovatore e propositivo.

A Jesi si sta lavorando per un nuovo assetto politico, quello definito da Fiordelmondo il c.d. “modello jesi”, al di la delle sigle, riteniamo che una proposta politica che si fondi sulla condivisione dei valori del centro-sinistra, che includa le forze politiche che vanno dall’UDC alle forze di sinistra, sia una proposta che deve essere attentamente valutata sulla base dei programmi.

Sinistra Ecologia e Libertà ritiene quindi che sia opportuno un momento di reciproca riflessione tra tutte le forze del centro-sinistra che ritengono di adoperarsi fattivamente per un costruttivo lavoro per una coalizione di governo per lo sviluppo della società di Jesi.

Sinistra Ecologia e Libertà si appella quindi alle forze politiche del centro-sinistra che si rendono disponibili ad incontrarsi per lavorare in seno al tavolo programmatico per valutare una condivisione e partecipazione al programma di sviluppo per la città di Jesi.


da Andrea Dignani
Sinistra ecologia e libertà Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2011 alle 18:52 sul giornale del 17 novembre 2011 - 612 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Sinistra Ecologia Libertà, sel - sinistra ecologia e libetà, Andrea Dignani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rKu





logoEV
logoEV