Quantcast

Il lupo è uscito dal branco ... per entrare in libreria

Lupo Rossini 4' di lettura 20/11/2011 -

Ventitrè stagioni nel basket professionistico, qualcosa come 831 incontri giocati, una Coppa Korac vinta, esperienze importanti in nazionale, una carriera divisa tra tre soli club, in questo lungo cammino sportivo.



E poi le emozioni, i rapporti con allenatori e giocatori, la consapevolezza di essere sempre un punto di riferimento, un leader, per i compagni di squadra. All’indomani della fine della sua carriera da giocatore, Lupo Rossini, con l’ausilio di Pierluigi Comerio, giornalista professionista, ha raccolto in un libro la sintesi di questi lunghi 23 anni di basket, a partire dai primi canestri segnati nella squadra della sua città Treviglio, sino all’epilogo, sicuramente sfortunato, di quel Fileni-Venezia del 2 maggio 2010, che lo ha visto uscire dal campo, mortificato per una retrocessione, proprio in coincidenza del suo match d’addio.

C’è ovviamente spazio per riflettere sui cambiamenti che in questo quarto di secolo hanno segnato lo sport della palla a spicchi. Il libro è stato presentato in anteprima, proprio a Jesi ieri – sabato 19 novembre.

Una scelta, quella di Jesi, dettata innanzitutto “dalla presenza – sono parole di Rossini – di tanti amici ed anche perché considero Jesi la mia città, perché un giorno torneremo a vivere qui. Nel libro avevo voglia di raccontare un po’ di cose, ho cercato di riassumere i momenti più importanti della mia carriera di giocatore, episodi belli, ma a volte anche meno belli, le gioie, le emozioni”. Sì, le emozioni, che sono poi la cosa più difficile da raccontare per un giocatore. “Per noi giocatori l’emozione finisce appena suona la sirena, per il tifoso proseguono anche dopo, quando festeggia sugli spalti la vittoria, per chi gioca l’apice si raggiunge alla fine del match”.

E poi, la considerazione di un basket che sta cambiando: “Per la maggior parte dei giocatori – è stata l’analisi di Lupo – il colore della maglia che indossano è indifferente. Sono tutti grandi professionisti, ma difficilmente si innamorano della città in cui giocano. Se giochi contro Fabriano, e non hai qualcosa dentro che ti fa amare la maglia che indossi, non vinci, ma è proprio quel qualcosa che hai dentro che ti fa vivere emozioni. E la passione che ho trovato in questa città mi ha trasmesso tanto, e potevo spiegare agli americani, cosa significava, indossando la maglia dell’Aurora, giocare contro Fabriano!” E spesso erano ragazzi che venivano da metropoli americane, e venivano per la prima volta in Europa…

Erano presenti , tra gli altri, ed hanno preso la parola per accompagnare l’evento, l’Assessore allo Sport del Comune di Jesi Aguzzi, il presidente dell’Aurora Basket Barchiesi, il Dott. Cardinaletti, Alfiero Latini e Roberta Fileni a rappresentare gli sponsor, il coautore Pierluigi Comerio, e non poteva certo mancare l’attuale capitano della Fileni BPA, Maggioli. E tra le varie dichiarazioni, ne vorrei ricordare un paio, molto significative. La prima è quella di Latini, che ha ricordato, come volle fortissimamente a Jesi Rossini, quando Mazzon gli prospettò la possibilità di averlo in squadra e quanto Jesi fu fortunata ad avere un campione come lui; soprattutto Latini ha sottolineato, scherzandoci sopra, che forse il titolo del libro non è il più adatto. “

A mio avviso – ha fatto notare Alfiero Latini rivolgendosi al coautore Comerio – il Lupo non è uscito dal branco, anzi, credo che fra un po’ le toccherà scrivere un altri libro, perché prevedo una carriera altrettanto lunga come allenatore.” Michele Maggioli ha speso parole molto belle nei confronti di Rossini: “Per me Lupo è diventato un fratello maggiore, ha una onestà, una forza che definirei quasi magnetica. Insomma è una persona che ti conquista. Appena arrivato a Jesi ne ho fatto un modello da imitare, gli ho detto più di una volta di non smettere mai. Spero davvero di potergli dare, anche in minima parte, ciò che mi ha dato in tutto questo tempo”.

Il libro contiene episodi, aneddoti, riflessioni sulla carriera di Rossini, molti dei quali riguardano ovviamente il periodo jesino; un motivo in più per correre in libreria ed acquistarne una copia. Il prezzo di copertina è di Euro 13,50.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2011 alle 18:45 sul giornale del 21 novembre 2011 - 826 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rUc





logoEV
logoEV