Quantcast

Chiaravalle: nuovamente tagliati i telefoni di scuole e uffici perché il Comune non paga

Gianluca Fenucci 1' di lettura 24/11/2011 -

Per la seconda volta in due mesi alcuni telefoni comunali, tra cui quelli delle scuole dell’infanzia e della scuola materna, sono stati “staccati” dalla Telecom perché l’amministrazione comunale è insolvente e non ha pagato le bollette.



“E’ incredibile e gravissimo il ripetersi di vicende che compromettono gravemente la quotidianità di chi vive ed opera negli uffici comunali e nelle scuole – dice Gianluca Fenucci, capogruppo consiliare del PDL – che, ad esempio per telefonare ai genitori dei bambini, deve farlo con i propri cellulari privati. Le utenze sono state “staccate” per oltre due giorni perché l’amministrazione comunale non ha pagato le bollette e questo fatto si è ripetuto a soli due mesi di distanza da un precedente similare. Questa amministrazione comunale è al tramonto e queste inquietanti vicende dimostrano con quanta superficialità, con quanta approssimazione vengano presi in esame i problemi dei cittadini. Un’amministrazione comunale che non paga le bollette come può essere credibile e come possono i cittadini aver fiducia in questo sindaco ed
in questa amministrazione comunale?”.


da Gianluca Fenucci
Capogruppo PDL Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2011 alle 18:34 sul giornale del 25 novembre 2011 - 830 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, Popolo delle Libertà, gianluca fenucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/r8p





logoEV
logoEV