Quantcast

Garibaldi, Capannini e Mazzini, tre scuole rimesse a nuovo

logo comune di Jesi 3' di lettura 25/11/2011 -

La primaria Garibaldi è pronta a rifarsi il look. È stato infatti assegnato l'appalto del plesso A, mentre è di imminente aggiudicazione quello del plesso B dell'istituto scolastico del quartiere San Giuseppe, grazie ad un finanziamento complessivo di 700 mila euro concessi dal provveditorato regionale opere pubbliche nell'ambito degli interventi di messa in sicurezza delle scuole.



I lavori, in base al cronoprogramma stilato dal Servizio opere pubbliche del Comune di Jesi dovrebbero prendere il via nel mese di febbraio e concludersi in 10 mesi. Saranno ovviamente concordate con la dirigente scolastica le modalità di intervento in maniera tale che il cantiere non intralci la normale attività didattica che interessa non solo i 145 bambini della primaria, ma anche i giovani fruitori della ludoteca e della biblioteca dei ragazzi ospitati all'interno della medesima struttura. L'intervento consiste nella sostituzione degli infissi metallici che, come ricordato dall'assessore ai lavori pubblici Stefano Tonelli “attualmente presentano spigoli pungenti e taglienti in ferro” con l'installazione di vetri di sicurezza, nuove porte e balaustre interne, realizzate controsoffittature “antisfondellamento” contro eventuali cadute di materiale dai soffitti, impermeabilizzazioni delle coperture, demolizioni di alcune pensiline, sistemazione dei cornicioni, oltre alla sistemazione del giardino e del piazzale esterno dei due plessi. Nuovi discendenti pluviali, illuminazione e marciapiedi completeranno i lavori.

“Questo intervento di miglioramento strutturale - ha rimarcato l’assessore ai servizi educativi Bruna Aguzzi - è il coronamento del percorso iniziato oltre quattro anni fa, quando, in occasione della prima Giunta, abbiamo deciso di spostare ludoteca e biblioteca dal centro storico alla Garibaldi, come segnale di attenzione verso un quartiere che si sta a cuore come gli altri e che è tutt’altro che abbandonato. Ora, a fine mandato restituiremo a quel quartiere una scuola molto migliorata. E di questi tempi in cui la priorità la ha giustamente la messa in sicurezza, noi siamo andati oltre”.

Gli interventi sull'edilizia scolastica proseguiranno, sempre nel 2012, con ristrutturazioni in altri plessi. Con 200 mila euro sarà infatti messa in sicurezza la primaria “Cappannini” di vale M.L.King, dove è previsto l'adeguamento alle norme antincendio, anche con la realizzazione di una scala esterna, l'abbattimento delle barriere architettoniche, oltre alla sistemazione degli infissi.

Un importante intervento di manutenzione straordinaria finalizzato all’adeguamento antisismico interesserà poi la scuola primaria “Mazzini” di via del Prato. I lavori sono finanziati per quasi 900 mila euro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Servizio opere pubbliche del Comune aveva infatti presentato la richiesta di partecipazione al bando nazionale proprio per questa scuola ed ha ottenuto il punteggio utile per essere inserito in graduatoria. Il progetto esecutivo ed architettonico con tutti gli inrventi strutturali previsti per l’adeguamento antisismico sarà ora condiviso con la Soprintendenza, trattandosi di un edificio storico. Si ritiene che per maggio possano essere affidati i lavori che saranno eseguiti per stralci così da non ostacolare l’attività didattica. Il ribasso d’asta dell’appalto sarà utilizzato per altri interventi di manutenzione nella stessa scuola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2011 alle 20:43 sul giornale del 26 novembre 2011 - 829 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sbM





logoEV
logoEV