Quantcast

Le nuove regole per lo scarico delle acque reflue illustrate alle imprese in un incontro aperto

Igienstudio 1' di lettura 25/11/2011 -

Per il prossimo 30 novembre, Igienstudio ha invitato ad un incontro, presso il Centro Docens Zipa di Jesi, circa 100 aziende della regione Marche, direttamente interessate alle disposizioni introdotte con il nuovo “Piano di tutela delle acque della Regione Marche” (L.R. n.145 del 26.01.2010), le cui norme incideranno in maniera pesante a partire dal prossimo 26 febbraio.



Si tratta, in particolare di nuove regole per lo scarico delle acque reflue industriali, che prevedono per le imprese:
- limiti più restrittivi;
- l’impossibilità di richiedere ai gestori della pubblica fognatura e depurazione deroghe sui limiti;
- il trattamento delle acque di prima pioggia che possono asportare, dai piazzali, oltre a sostanze inquinanti, anche sostanze o materiali parzialmente o totalmente polverulenti.

Igienstudio, che dal giugno scorso ha avviato una capillare attività di informazione e sensibilizzazione su questo tema, ha inteso coinvolgere direttamente i suoi clienti interessati dal nuovo PTA, per discutere delle necessità delle imprese in materia di nuovi investimenti per l’adeguamento dei depuratori, delle incombenze dovute alla gestione degli stessi e dei rischi connessi alle difficoltà di riuscire a rispettare i limiti e magari di essere sottoposti ai pesanti procedimenti sanzionatori previsti.

Nell’incontro, verrà valutata l’opportunità di formulare una richiesta di miglioramento della legge regionale, il cui primo passaggio è sicuramente quello di una proroga per analizzare con il dovuto approfondimento le richieste avanzate dal mondo imprenditoriale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2011 alle 12:59 sul giornale del 26 novembre 2011 - 643 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/r96