x

SEI IN > VIVERE JESI > SPORT
comunicato stampa

Calcio: la Jesina in goleada con il Luco Canistro

3' di lettura
1189

di Giancarlo Esposto


La terza rete siglata da Gabrielloni

La Jesina cala il poker sul tappeto verde del Carotti, iniziando bene il girone di ritorno, conquistando tre punti, è il caso di dirlo, pesanti, contro una diretta concorrente nella lotta per la salvezza. Verdetto estremamente pesante per la formazione abruzzese, che dimostra in questo match, pesanti limiti caratteriali.

Il passivo, che poteva essere anche più pesante, ci sta tutto. Eppure l’inizio, per la squadra di Promutico, non era stato così difficile, come il risultato finale può far pensare, ma, certo, la rete prematura della Jesina, ha contribuito in qualche modo, a complicare la partita.

Partono bene i leoncelli, che trovano il vantaggio già nelle prime battute. Corre il 4’: Gabrielloni, schierato in prima linea già al fischio iniziale, colpisce male, permettendo alla difesa di salvarsi in angolo. Ed è proprio sugli sviluppi del corner che la squadra di Amaolo sblocca il risultato. Sulla battuta di Negro, grande stacco di Sebastianelli che colpisce di testa, la palla colpisce il palo alla sinistra di Nutricato, rimbalzando sulla schiena dell’incolpevole estremo difensore ospite. E’ l’1-0.

Due minuti dopo (7’), mischia in area ospite, Di Stefano rischia l’autorete, anticipando Gabrialloni. La palla sorvola la traversa e finisce in angolo.

Al 9’ unica vera occasione per il Luco Canistro, tiro a botta sicura di Sebartoli, Niosi salva in tuffo. Da quel momento alla fine del match sarà un monologo della Jesina. L’unico segnale di vita della squadra ospite arriva in occasione di una mischia, prontamente sedata dall’arbitro Perotti, al 37’, quando vengono in contatto Nicola Cardinali e Berardi. Ammucchiata con tutti i 22 in campo che si strattonano, ma, per fortuna prevale il buon senso.

Al 39’ passa ancora la Jesina: svarione difensivo di Morelli, ne esce un comodo pallone per Gabrielloni che insacca. Ed è ancora il minore dei Gabrielloni a portare il leoncelli sul 3-0, al 10’ st; primo tentativo di Negro, Nutricato ci mette una pezza e ribatte, ma Gabrielloni insacca.

C’è gloria anche per Nicola Cardinali, uno dei migliori in campo per la Jesina che al 21’ confeziona il poker.

E per poco non ci scappa la cinquina al 46’; Campana lascia partire un diagonale che non lascerebbe scampo al portiere ospite, ma la palla finisce a lato.

Per Amaolo e per la Jesina tre punti che fanno morale anche in prospettiva del prossimo derby di Recanati. Per il Luco Canistro una solenne bocciatura: se è questo lo stato di forma mentale della squadra, Promutico farebbe bene a preoccuparsi.

JESINA-LUCO CANISTRO 4-0

Jesina: Niosi, Pascucci, Mattia Cardinali, Scartozzi, Gabrieli, Focante, Rossini (Frulla 23’ st), Sebastianelli, A. Gabrielloni (30’ st Campana), Negro, Nicola Cardinali (25’ st Gentile). All.: Amaolo
Luco Canistro: Nutricato, Del Gizz, Ciaprini, Severini (8’ st Severini), Di Stefano, Morelli, Sebartoli, Fracassi (1’ st Valente), Pedalino, Berardi, Tomassi (18’ st Tarquini). All.: Promutico.
Arbitro: Perotti di Legnano.

Reti: Sebastianelli 4’ pt, Gabrielloni 39’ pt e 10’ st, Nicola Cardinali 21’ st.
Note: spettatori 800 circa; ammoniti Scartozzi, Rossini, Negro, Di Stefano, Morelli.



... La terza rete siglata da Gabrielloni


La terza rete siglata da Gabrielloni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2012 alle 22:26 sul giornale del 09 gennaio 2012 - 1189 letture