x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Insieme Civico: proposte contro l'inquinamento atmosferico

2' di lettura
974

da Insieme Civico


Insieme Civico

Che cosa si è fatto sin ora per “le polveri sottili” e più in generale per l’inquinamento atmosferico? Aldilà  di timidi tentavi con il blocco del traffico, praticamente niente.

Credo che sia ormai acquisita,da parte dei più, l’importanza che ha assunto il combattere o, se volete, difenderci da un nemico silenzioso, ma non meno pericoloso, quale l’inquinamento dell’aria che respiriamo. Tutti siamo convinti che inquinare il nostro organismo sia causa di danni gravi per la salute; lo pensiamo ma poi, siamo presi da mille altre cose. Mi viene in mente chi anni fa sosteneva che era meglio “tirare a campare, piuttosto che …” Sappiamo ora con il debito pubblico alle stelle quanto ci costa quell’improvvida scelta!

Noi diciamo che bisogna suonare la sveglia a chi ci amministra. Costoro hanno il dovere di prendere decisioni, anche impopolari, per provare a sanare una situazione sempre più critica. Non si conoscono è vero, ad oggi, misure risolutive, ma viva Iddio vogliamo provare per esempio con ordinanza: al lavaggio frequente delle strade a più intenso traffico; al controllo delle caldaie di privati ed industrie; al blocco del traffico a targhe alterne su tutto il territorio; al controllo delle emissioni gassose su tutti i mezzi comunali; alla creazione di piste ciclabili.

Sono solo alcune delle proposte senza esito, già peraltro presentate dal Comitato S.Giuseppe.

E’ necessario procedere ad una pianificazione a breve termine e ad una razionale programmazione di lungo termine, per cercare di sanare con l’aiuto di professionisti una questione vitale.

I nostri Amministratori si rendono conto della gravità del problema? Noi di “INSIEME CIVICO” ne siamo talmente convinti, che proveremo con tutte le nostre forze ad affrontare la “questione”.

Viva la vita!



Insieme Civico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2012 alle 19:48 sul giornale del 16 gennaio 2012 - 974 letture