x

SEI IN > VIVERE JESI >

Provincia, PdL: 'Maggiore chiarezza sul trasferimento delle funzioni'

2' di lettura
647
da Giovanni Zinni
Consigliere Regionale PdL

Giovanni Zinni

"Il Popolo della Libertà delle Marche ritiene indispensabile avviare il prima possibile un tavolo di concertazione tra Regione, Province e Rappresentanze Sindacali per definire le proposte da presentare nella conferenza Stato Regioni, sia per quanto riguarda il trasferimento delle funzioni, sia per dare risposte certe ai dipendenti su ciò che riguarda la tutela delle loro professionalità e la loro futura collocazione".

E' questo il fulcro della mozione presentata dal Gruppo Consiliare regionale del PDL e depositata presso l'Ufficio di Presidenza, con la quale si chiede alla Giunta Regionale di impegnarsi ad istituire, quanto prima possibile, un tavolo di confronto, anche per definire proposte utili alla migliore ridistribuzione delle deleghe amministrative e la conseguente ricollocazione del personale dipendente, con particolare riguardo alla Provincia di Ancona, stante l'imminente commissariamento. La proposta del PDL recepisce il decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 recante disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici e la legge 22 dicembre 2011 n. 214, di conversione ed in particolare l'articolo 23 commi dal 14 al 21 del decreto sopra richiamato, così come modificati dalla Legge 214/2011.

"Siamo daccordo con qualsiasi provvedimento che miri a consolidare i conti pubblici- dicono Francesco Massi Capogruppo PDL in Regione e Giovanni Zinni Consigliere Regionale - e a ridimensionare le spese a carico dei cittadini; speriamo solo che questo non voglia significare un danno a carico dei dipendenti provinciali e di tutte le altre parti interessate che rischiano di veder ridimensionata la propria professionalità. La Giunta Regionale si deve impegnare per evitare questa eventualità: è' assolutamente necessario che la Regione Marche ragioni sin da subito su quante unità sarà in grado di assorbire a rinforzo del personale regionale. Il PDL ha presentato una mozione in tal senso e ci auguriamo che l'Assemblea regionale la recepisca mettendo da parte le istanze politiche anteponendo loro i diritti dei cittadini e dei dipendenti regionali e provinciali."



Giovanni Zinni

Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2012 alle 16:38 sul giornale del 19 gennaio 2012 - 647 letture