x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Chiaravalle: Morbidoni (Fli), siamo disponibili al confronto sui contenuti e sui progetti concreti

3' di lettura
860

da Mattia Morbidoni
Coordinatore FLI Chiaravalle


Mattia Morbidoni

Abbiamo letto oggi della proposta lanciata dal capogruppo PDL in Consiglio Comunale Gianluca Fenucci. Abbiamo così riunito il Direttivo del Circolo di Futuro e Libertà per l'Italia - sezione di Chiaravalle ed abbiamo deciso di dare una risposta al suo appello.

Vorremmo partire dal presupposto che diamo ragione al PDL quando ribadisce che il caso-Moscatelli non debba tenere in ostaggio la nostra città (come invece stà succedendo, siamo tutti vittime di un'incredibile paralisi!).

E riteniamo inoltre apprezzabili i richiami al buon senso ed a mettere da parte inutili divisioni ideologiche; il FLI porta da sempre avanti questa linea, mettere da parte le divisioni e confrontarsi sui programmi e le proposte, a qualsiasi "livello": nazionale, regionale, provinciale e comunale. Nessuno lo può negare.

Purtroppo a queste dichiarazioni (che consideriamo infatti un buon passo avanti) bisogna dare un seguito: come già fatto da noi di Futuro e Libertà, bisogna lanciare delle proposte e dei contenuti! Nella nostra situazione attuale, vale sia per Chiaravalle che per l'Italia, non servono più solo le parole ed i buoni propositi, servono i fatti concreti! Servono progetti e proposte che inquadrino un'azione politica efficace, volta a risolvere i problemi della nostra cittadina.

Non siamo ancora riusciti a capire quali siano quelle del PDL. Fli ha presentato più volte i suoi programmi e le sue proposte, anche alla presenza di esponenti delle altre forze politiche e di esponenti della Giunta, ma non abbiamo mai avuto la fortuna di confrontarci con il PDL, nonostante sia stato invitato più volte. Vorremmo infatti veramente confrontarci sull'idea di base della lista civica trasversale, che, ripetiamo, riteniamo validissima, ma quest'idea deve essere riempita di contenuti, sennò si rischia di fare solo del mero populismo.

Non è sufficiente cavalcare solo le proteste che si presentano. Una forza politica, specialmente se presente in Consiglio Comunale, deve essere "illuminante": deve essere lei ad illustrare i problemi ai cittadini, non essere pronta a saltare sul carro quando vede che essi sono scontenti e protestano (vediamo in Sicilia come sono accolti gli esponenti delle forze politiche che mano a mano cercano di mettere il cappello sulla protesta dei cittadini).

Infatti riteniamo ottima la proposta di SEL del confronto pubblico tra i partiti, gli Amministratori ed i cittadini. Noi siamo disponibili a questo confronto!

Chiaravalle è piena di problemi: è una città paralizzata, dormitorio, dove non si trovano né studio né lavoro né luoghi di svago, con una disoccupazione giovanile che tocca quasi il 50% (ben oltre la media nazionale) e con molte criticità: centrale biogas, SIC1 (che fine ha fatto?), impatto del traffico derivante dall'apertura del nuovo casello autostradale della Gabella, la connessione con l'Area Vasta della Quadrilatero (che porterebbe molto lavoro) di cui non si sà più niente, dismissione dell'area ex manifattura tabacchi, l'ospedale. Chi più ne ha più ne metta insomma.

Si capisce che in questa situazione esplosiva compito di una forza politica seria è quello di dare risposte concrete ai cittadini: sennò si rischia di apparire ridicoli, come la Lega Nord a livello nazionale, capace solo di criticare Monti, senza in realtà fornire soluzioni e progetti concreti per sostenere le sue tesi.



Mattia Morbidoni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2012 alle 18:29 sul giornale del 20 gennaio 2012 - 860 letture