Quantcast

Banca Marche si libera di sofferenze per 300 milioni

Banca Marche 1' di lettura 24/01/2012 - Banca Marche ha sottoscritto in data odierna un contratto di cessione pro-soluto con FBS SPA, società indipendente attiva nell’acquisto e gestione di crediti non performing (“NPLs”), per la vendita di un portafoglio crediti NPLs. Il portafoglio oggetto della transazione è costituito da 18.658 linee di credito facenti capo a 5.849 debitori.

I crediti oggetto di cessione, quasi interamente accantonati nel bilancio di Banca Marche, hanno un gross book value di €305,1mln. La transazione prevede la cessione pro-soluto, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 58 del Decreto Legislativo 1 settembre 1993, n. 385 di crediti pecuniari derivanti da contratti di finanziamento stipulati sotto varie forme tecniche.

L’operazione, finalizzata ad un prezzo superiore al valore netto di bilancio dei crediti, consentirà alla Banca di ridurre il numero di sofferenze, migliorando la gestione operativa delle stesse ed aumentando l’efficacia di recupero.

Banca Marche è stata assistita nell’operazione da Rothschild in qualità di advisor finanziario e dallo Studio Sabelli in qualità di consulente legale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2012 alle 17:29 sul giornale del 25 gennaio 2012 - 1524 letture

In questo articolo si parla di economia, banca marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uki





logoEV
logoEV