Quantcast

Massaccesi: con Sorana assente il Comune tenta ancora la vendita del San Marcello

Daniele Massaccesi 1' di lettura 27/01/2012 - Perché la scelta di inserire, nel piano delle alienazioni 2012, e quindi fra i beni immobili da vendere, anche il complesso San Martino? Perché ogni anno, da 5 anni, la stessa scelta, peraltro mai attuata?

Perché poi, salvo pensare a motivi elettoralistici, fatta tale scelta, si esclude quest’anno dalla vendita una parte rilevante di questo complesso, come quella utilizzata dalla scuola musicale, penalizzando così la vendita dell’intero complesso, che sarebbe altrimenti certamente più appetibile, od un uso diverso, e complessivo, dell’immobile, da meglio destinare anche per le associazioni e per ridare slancio a forme di aggregazione anche giovanili, oltre che per laboratori, negozi ed attività commerciali – scelta peraltro personalmente condivisa -?

Perché poi la Giunta decide tale operazione, rilevante per il patrimonio di Jesi, mentre nell’occasione è assente l’Ass. Sorana, che ha la delega sul “patrimonio” (ed ormai solo quella!)? – non è che gli altri Assessori decidono per lui pure gli affari di sua competenza?-.



da Daniele Massaccesi
Capogruppo "Una bella città"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2012 alle 14:36 sul giornale del 28 gennaio 2012 - 824 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Massaccesi, Una bella città

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/usw





logoEV