Quantcast

Una gran folla per dire no alla centrale a biogas di Scorcelletti

Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina| 4' di lettura 28/01/2012 - Si è svolta giovedì 26 gennaio 2012 l’assemblea pubblica tenuta dal Comitato Tutela Salute e Ambiente a Pianello Vallesina sul tema della Centrale a Biogas proposta in località Scorcelletti.

Una grande affluenza di persone che hanno riempito la sala conferma quanto il tema sia assai sentito dai residenti della zona circostante a quella dove è previsto l’impianto.

Presenti anche le amministrazioni di Monteroberto e Santa Maria Nuova, nonché esponenti, militanti o simpatizzanti di maggioranza ed opposizione dei Comuni di Castelbellino, Monteroberto, Maiolati, ecc…

Durante la serata, i cittadini hanno potuto constatare ed approfondire con dati scientifici e riferimenti precisi al progetto, la reale portata ed importanza di tutti gli inquinanti previsti per l’impianto (e non solo di alcuni di essi); hanno potuto riscontrare come la gran parte delle argomentazioni portate più o meno in sua difesa siano scientificamente o logicamente inaccettabili; ed infine hanno potuto convenire sul fatto che sia da rigettare senza se e senza ma un’aggiunta di tali quantità di inquinanti in una area come la Vallesina, già fortemente compromessa dal punto di vista ambientale.

Ancora più che alla precedente assemblea di Scorcelletti è emerso che i cittadini non vogliono questo impianto!

In meno di mezzora sono raddoppiate le firme alla Lettera di Invito/Richiamo alle Responsabilità Personali promossa dal Comitato e da alcuni cittadini residenti nella zona la cui raccolta era iniziata proprio il 16 gennaio scorso a Scorcelletti.

E’ quindi oggettivo ed evidente che i tentativi dell’amministrazione di Castelbellino, nella sua assemblea tenuta il giorno precedente, di screditare più il ragionatore (il Comitato dei cittadini) che il ragionamento (le reali, fondate e sostanziali argomentazioni contro questo impianto) si sono rivelati un clamoroso boomerang ed un errore politico/strategico davvero incomprensibile.

Ci auguriamo che quanto avvenuto serva da monito agli amministratori, al Sindaco ed alle forze politiche tutte affinché utilizzino le loro risorse e le loro energie per bloccare questo impianto e non per attaccare i cittadini che si stanno facendo in quattro per cercare di fermarlo!

L’amministrazione di Santa Maria Nuova, che si trova a dover fronteggiare una proposta di centrale a biogas similare a quella di Castelbellino, per tramite del vicesindaco presente, durante il dibattito ha condiviso le criticità esplicitate dal Comitato nella relazione tenuta ed ha dichiarato ufficialmente la propria volontà di voler evitare l’insediamento di tali impianti sul proprio territorio. Ha inoltre chiesto ufficialmente e pubblicamente ai cittadini presenti ed al Comitato una collaborazione attiva per raggiungere tale obiettivo.

Anche altri cittadini, nonché esponenti o militanti di maggioranza ed opposizione intervenuti nel dibattito hanno sostanzialmente chiesto, unitamente al Comitato, che il Consiglio Comunale batta un colpo, si faccia portavoce dei cittadini, senza divisioni ideologiche o partitiche, indichi la propria contrarietà all’impianto ed indirizzi l’amministrazione a verificare la correttezza delle procedimenti fin qui tenuti e ad adottare realmente tutti i provvedimenti necessari per contrastarne l’insediamento. Ciò anche nei Comuni limitrofi. Esattamente come avvenuto in altri comuni, marchigiani e non, dove la chiara contrarietà delle amministrazioni comunali a tali centrali, unita ad una interazione con i cittadini, ha portato al rigetto o al ritiro delle proposte progettuali.

Verranno a breve rese note le prossime azioni dei cittadini e del Comitato volte ad impedire l’insediamento di questo impianto, e verrà comunicata la data della prossima assemblea pubblica.

Invitiamo tutti i residenti della zona interessati a collaborare attivamente in questa difficile “battaglia” a non esitare a contattarci ai nostri recapiti ed a sottoscrivere la Lettera di Invito/Richiamo alle Responsabilità Personali indirizzata ai nostri amministratori ed ai dirigenti coinvolti nel procedimento autorizzativo.

Clickare qui per scaricare il testo della lettera di Invito/richiamo alle Responsabilità Personali da sottoscrivere.

Clickare qui per scaricare il modulo per la privacy.

Clickarre qui, infine, per scaricare le istruzioni per la compilazione e la riconsegna delle lettere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2012 alle 18:58 sul giornale del 30 gennaio 2012 - 1488 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, Vallesina, Comitato Tutela della salute e dell'ambiente della Vallesina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uvO





logoEV