x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Denunciato per ricettazione imprenditore jesino di rottami

2' di lettura
3371
di Paolo Picci
redazione@viverejesi.it

Tenente Eleonora Spadati
E’ stato ritrovato a Jesi il rame rubato a Castelbellino lo scorso 23 gennaio. Il furto era avvenuto ai danni della “Plast Meccanica”, nella zona industriale, ad opera di ignoti che avevano utilizzato due furgoni sottratti ad altrettante ditte di Castelbellino e un terzo della stessa azienda derubata del rame, il cui valore sul mercato era di oltre 25mila euro.

Le indagini svolte dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Tenente Eleonora Spadati e della stazione di Moie, del Maresciallo Sandro Troiano, che hanno subito ristretto all’area industriale di Jesi il cerchio delle ricerche per individuare dove fosse stato stoccato il materiale rubato prima di essere piazzato sul mercato.

A questo punto determinante è stato il contributo di alcuni cittadini che hanno segnalato strani movimenti di mezzi intorno ad un agglomerato industriale ove insistono più ditte. Intuendo che tutto ciò potesse essere collegato al furto della settimana scorsa i Carabinieri del Tenente Spadati hanno puntato dritti, dopo un’opera di osservazione, riscontro e controllo, su una ditta che si occupa di commercio all’ingrosso di rottami e sottoprodotti metallici della lavorazione industriale.

Per controllare l’azienda è stato coinvolto il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Ancona che ispezionandola ha rinvenuto all’interno del magazzino, nascosto tra ferri e rottami, quasi tutto il materiale rubato alla Plast Meccanica. Il titolare R.R. di 50 anni non ha saputo fornire spiegazioni plausibili sul possesso della merce, affermando di averla avuta da persone che non ha saputo indicare e senza compilare la documentazione ambientale e fiscale necessaria. Pertanto l’uomo, un imprenditore da diverso tempo attivo nel settore del recupero e commercio di materiale ferroso, è stato denunciato per ricettazione. Il materiale recuperato, previo riconoscimento è stato restituito al legittimo proprietario.

Le indagini proseguono al fine di chiarire ulteriormente le circostanze del furto e della ricettazione, rinvenire i tre furgoni ed accertare la corretta posizione dell’azienda Jesina sia in tema ambientale che fiscale.



... Tenente Eleonora Spadati
... Centrale operativa dei Carabinieri di Jesi


Tenente Eleonora Spadati

Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2012 alle 23:36 sul giornale del 31 gennaio 2012 - 3371 letture