Quantcast

Nasce a Jesi il primo incubatore d'azienda delle Marche

Gruppo industriale Maccaferri 3' di lettura 30/01/2012 - Il Gruppo Eridania-Sadam, il Comune di Jesi e l'Università Politecnica delle Marche presentano la nascita del 1' incubatore delle Marche, una pratica già diffusa in Italia e nel mondo, per dare un'opportunità ai giovani talenti di affermare le proprie idee e far nascere imprese di successo.

“Jesi Cube”, questo il nome dell'incubatore che avrà sede a Jesi in una struttura di 500 mq, verrà presentato il prossimo 9 febbraio a Jesi nel corso di un convegno dedicato.
L'obiettivo del progetto “Jesi Cube” è favorire la nascita di nuove imprese “science based” con validata potenzialità, supportandole nei primi difficili anni di vita, offrendo servizi d’accompagnamento e tutoraggio, fornendo spazi attrezzati per ospitare le neo-imprese, creando sinergia e stimolo reciproco tra i giovani talenti.

Jesi Cube fa parte del piano di riconversione dell'ex zuccherificio di Jesi e prevede un investimento da parte del Gruppo Eridania-Sadam di 1 milione di euro, più il comodato gratuito dell'immobile nel quale avrà sede l'incubatore.

A questa cifra si potranno aggiungere ulteriori 5 milioni di euro per attività di venture capital nelle nuove imprese incubate.

Cos'è un incubatore.
Il concetto di incubatore è molto simile a quello di un selezionatore ed acceleratore di New. Co.: chi vi vuole accedere parte da un'idea di business e formula un business plan.

Se le idee superano questo primo esame, l'incubatore si impegnerà ad ospitare la start-up e a seguire le successive fasi di sviluppo dell'azienda per accelerare il più possibile la crescita dell'impresa.

“Jesi Cube” consentirà alle aziende di portare la propria attività sul mercato in modo efficace e veloce. E' proprio la rapidità, con cui un'idea di business viene trasformata in una impresa, uno dei fattori che contraddistingue il successo degli incubatori.

Jesi cubeDa un lato, quindi, chiunque ritiene di avere un'idea imprenditoriale vincente, attraverso e grazie a “Jesi Cube”, può avvicinarsi senza grandi complicazioni, ai potenziali finanziatori.

Dall'altro, “Jesi Cube” svolge una funzione selettiva delle idee, semplificando il lavoro di chi concede finanziamenti.

A chi è destinato
Ai migliori talenti del territorio che potranno proporre delle idee per far nascere imprese innovative che una commissione dovrà vagliare nella fattibilità: tecnica, economica e finanziaria.

Un network composto da consulenti e managers qualificati potrà accompagnare i neo imprenditori nella realizzazione delle business idea. Nell'incubatore “Jesi Cube” lavoreranno quindi assieme ricercatori, neo imprenditori, manager e consulenti, che forniranno alle start up elevate competenze in fatto di ricerca, strategia, marketing, finanza e gestione.


Obiettivi
L'obiettivo di “Jesi Cube” è far nascere e crescere imprese ad alto tasso di sviluppo nei settori più svariati così da creare ricchezza e sviluppo per il territorio.
L'esperienza di “Jesi Cube” potrà essere replicata anche in altre aree del territorio marchigiano.

Jesi Cube come hub tra imprese e capitali
Finanziare un'impresa ad alto contenuto di innovazione comporta molti rischi a fronte di potenziali ricavi futuri molto elevati. Chi effettua investimenti, specialmente nei settori della new economy e a maggior ragione finanziando 'startup', pone grandissima attenzione nell'allocazione dei propri capitali. Spesso gli investitori specializzati ricercano competenze e strutture organizzative per scremare i migliori progetti da finanziare.
In questo senso l'incubatore, fa da selezionatore dei progetti da finanziare e da catalizzatore ed interfaccia degli investitori finanziari (venture capital, business angel ecc.).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2012 alle 16:15 sul giornale del 31 gennaio 2012 - 2789 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fabio Lo Savio, Gruppo Industriale Maccaferri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uyT





logoEV