Corinaldo: famiglia intossicata dal monossido di carbonio per una stufa accesa

ambulanza 1' di lettura 08/02/2012 - A Corinaldo, dove la situazione di strade e frazioni è è decisamente migliorata, a fare vittime è il freddo. Nella notte tra martedì e mercoledì è toccato a una famiglia rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio.

L'episodio si è verificato nell'abitazione in in via Olmigrandi, in una delle frazioni più esterne del comune e dove il gelo e la neve ha fatto sentire di più i suoi effetti negativi. Probabilmente proprio le temperature sotto zero hanno convinto la famiglia a lasciare accesa una stufa anche di notte. Purtroppo però le esalazioni si sono propagate negli alloggi dove la famiglia stava dormendo.

Per fortuna si sono accorti dell'odore di gas e hanno lanciato l'allarme. Sul posto è intervenuto il 118 che ha soccorso il padre, di 42 anni, la madre di 41 e i figli di 12 e 16 anni. Tutti sono stati trasferiti all'ospedale di Senigallia dove sono stati curati e per fortuna sono fuori pericolo.






Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2012 alle 23:58 sul giornale del 09 febbraio 2012 - 1549 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uYA





logoEV