Maurizio Memè all'Assemblea pubblica a Marotta dei comitati contro il rigassificatore

maurizio memé 1' di lettura 23/02/2012 - Il Comitato Sviluppo Sostenibile Valcesano, in collaborazione con il Comitato Territorio Attivo e il Comitato promotore della petizione al Parlamento Europeo, ha organizzato un’assemblea pubblica sul rigassificatore di Ancona-Falconara.

L’appuntamento, inizialmente previsto per lo scorso 3 febbraio ma rinviato a causa del maltempo, si svolgerà alle ore 20,45 di venerdì 24 febbraio, presso la Sala Convegni della Croce Rossa di Marotta di Mondolfo.

Anche il Comune di Senigallia, che ha già espresso pubblicamente il suo sostegno al Comitato contro il rigassificatore, parteciperà all’assemblea attraverso il suo Vice Sindaco, Maurizio Memè.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2012 alle 13:05 sul giornale del 24 febbraio 2012 - 2731 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vB4


Dico solo che il rigassificatore è l'unico sistema per approvigionarsi di gas in maniera indipendente dal fornitore. Ormai tutte le trasmissioni di varie emittenti nazionali che si occupano di questo argomento stanno optando per questo tipo di soluzione. Ovviamente anche altri siti destinati sono contrari al rigassificatore....allora chi se lo prende data la sua ATTUALE importanza ?
Normalmente credo che se lo debba prendere chi ha più bisogno pertanto spero che in queste riunioni si portino dati certi su cui ragionare e non dire NO a priori tirandosi fuori da qualsiasi responsabilità che ogni Regione deve avere per dare il suo apporto a livello nazionale a favore del risparmio energetico.
Stesso discorso vale anche per il nuovo elettrodotto Terna e se le condizioni ambientali e logistiche lo permettono anche per la Turbogas (a METANO). Vi ricordo che ci sono Regioni che hanno ancora le centrali a carbone e che probabilmente prendiamo anche da loro l'energia che stiamo usando....vogliamo anche noi fare la nostra parte ?

le consiglio di andare a leggere il piano energetico regionale e così avrà ogni risposta alle sue domande e vedrà come nella nostra regione non vi sia nevessità di produrre altra energia

Ma no...noi dobbiamo prendere il gas in Russia è poi incrociare le dita perché d'inverno non faccia troppo freddo o qualcuno non chiuda i rubinetti lungo il percorso per ragioni politiche o economiche.


Guarda, 55727223 (chi sei il robottino di guerre stellari?), lascia perdere il discorso turbogas, oppure presentati, nome e cognome, vieni direttamente nel territorio dove vorrebbero costruire la centrale, vieni alle assemblee dove si parla della centrale, così potrai esporre a tutti noi i tuoi perchè al si per la per la centrale turbogas.
Io credo che tu non abbia la minima idea di come sia fatta questo tipo di centrale, tantomeno di come funziona e di quali quantità di inquinanti emette.
Se vuoi la centrale e più energia eletrica, vai a vivere vicino ad una centrale che esiste gia, ce ne sono tante in giro per il mondo.




logoEV