Amministrative 2012: Massaccesi (Jesiamo), improvvisamente si sblocca la questione San Niccolò. Come mai?

Daniele Massaccesi 1' di lettura 17/04/2012 - San Nicolò: l’ultima perla di questa Amministrazione che, magari per non creare problemi alla prossima, decide improvvisamente, dopo un lungo silenzio serbato sul prosieguo della pratica, e senza che chi di dovere convocasse, come invece pure richiestogli, la Commissione Consiliare competente, di andare avanti e di procedere con il piano di recupero presentato dalla proprietà.

Inascolati i cittadini, gettate al macero le firme raccolte, non fatto nulla per evitare un nuovo insulto alla città.

Ed allora, non solo i candidati Sindaco devono promettere di intervenire, se eletti – e dire come (qualcuno, forse, sarà imbarazzato, se è vero che non ha l’ostilità di certi gruppi e che Belcecchi ha probabilmente cercato di fargli anche un favore con questa corsa in avanti, magari evitandogli future decisioni spiacevoli) -, ma sono i cittadini a dover ora fare qualche cosa: bisogna reagire, bisogna verificare chi appoggia chi, se e quali interessi ci sono dietro, cosa è possibile fare per fermare questa operazione, mal gestita, mal condotta e che potrebbe finire per danneggiare gli interessi della Città, che sono, perché no, culturali, storici e di cura di quanto di bello e prezioso abbiamo.

Di contro, con una giusta concertazione, e con un accorto operato, si potrebbe cercare anche di non danneggiare gli interessi economici della proprietà, pure legittimi e comprensibili, proprietà che peraltro sarebbe auspicabile non procedesse con il sistema delle “diffide”!

Ndr: sullo stesso argomento ha scritto un intervento anche Chiara Cercaci (Pdl)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2012 alle 15:11 sul giornale del 18 aprile 2012 - 799 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Massaccesi, Una bella città, Jesiamo e piace a mariasas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xSF