x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Non occorre nessun consiglio comunale straordinario

1' di lettura
605
dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it

logo comune di Jesi

Si è tenuta ieri sera una conferenza dei capigruppo per valutare se vi fossero i presupposti per un Consiglio comunale straordinario da tenersi nel periodo successivo alla convocazione dei comizi elettorali.

In agenda vi erano due temi per i quali si doveva valutare se sussistessero i requisiti di necessità ed urgenza: la questione del Tribunale di Jesi, anche alla luce dell'assemblea pubblica di sabato scorso promossa dagli avvocati, e l'adeguamento del regolamento Irpef alle disposizioni del Ministero delle Finanze. La conferenza dei capigruppo non ha ritenuto che tali requisiti sussistessero.

Quanto al primo punto si è ritenuto che un nuovo documento a tutela del Tribunale potrà essere predisposto dalla Giunta municipale alla quale già il Consiglio comunale, con un precedente ordine del giorno, aveva demandato di adottare tutti i provvedimenti conseguenti per la difesa della sede di Jesi degli uffici giudiziari.

Circa il secondo aspetto, legato alla richiesta del Ministero di modificare il regolamento Irpef - dal momento che, per tre dei cinque scaglioni previsti, il Consiglio comunale di Jesi ha mantenuto la medesima aliquota invece di differenziarla - si è ritenuto di rinviare la pratica al nuovo Consiglio comunale. Visto che si tratta di aliquote a valere sui redditi del 2012 e dunque incamerabili dal Comune nel 2013, è apparso più corretto che la decisione venga presa da chi poi gestirà direttamente tali risorse.

L'Amministrazione comunale auspica, dal canto suo, che i numerosi quesiti giunti al Ministero in proposito da parte di più Comuni possano portare ad una interpretazione univoca della norma.



logo comune di Jesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2012 alle 16:25 sul giornale del 18 aprile 2012 - 605 letture